header logo

Giovanni Fabbian è il sogno proibito di mezza Serie A, il Lecce è in fila da diverso tempo e per un frangente sembrava fosse in cima alle preferenze dell'Inter. I giallorossi dopo l'operazione Colombo hanno dimostrato di essere un'ottima piazza per valorizzare i giovani e la società leccese era seriamente tenuta in considerazione da Marotta ed Ausilio per far crescere senza pressioni il classe 2003.

Qualcosa, però, è cambiato.

Calciomercato Serie A, Inter-Lecce: c'è distanza sulla formula per Giovanni Fabbian

Il Lecce, come insegnano le operazioni in entrata condotte da Corvino e Trinchera, non acquisisce calciatori giovani in prestito secco. Il titolo temporaneo senza opzione d'acquisto viene proposto per acquistare giocatori “fatti e finiti” che possano indiscutibilmente aumentare il tasso tecnico dell'organico, come Umtiti e Oudin.

I giallorossi sono disposti ad acquistare Giovanni Fabbian in prestito con diritto di riscatto e controriscatto, sulla falsa riga di quanto fatto nella scorsa estate con Lorenzo Colombo. Corvino e Trinchera speravano di abbassare il muro dell'Inter, che invece si è alzato per una serie di motivi.

Tant'è che i nerazzurri sono disposti a cedere l'ex Reggina solo in prestito secco, oppure come contropartita tecnica in uno specifico affare.

Inter, Fabbian può essere la chiave per arrivare a Samardzic

Come riportano diversi portali nazionali, l'Inter ha messo nel mirino Lazar Samardzic come profilo numero 1 per il centrocampo interista. Le richieste dell’Udinese però vengono reputate troppo alte e per questo motivo Marotta e Ausilio stanno pensando di inserire una contropartita gradita come Giovanni Fabbian.

Nell'ambito dell'operazione Samardzic, l'Inter sarebbe dunque disposta a monetizzare immediatamente e definitivamente il centrocampista classe 2003, togliendolo dal mercato. L'ex Reggina, forte di una stagione ottima in B e di un recente rinnovo contrattuale, attende notizie sul suo futuro.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"