header logo

16000. Mentre scriviamo certamente già di più. Un entusiasmo travolgente, che ormai sta diventando normalità ma al quale non vogliamo abituarci.

Il Lecce ha messo la freccia in questa speciale classifica di tifosi, superando la Fiorentina di Italiano, ferma a quota 15000, e raggiungendo la Juventus al settimo posto in classifica.

Il record dello scorso anno è ad un passo e siamo certi che possa essere raggiunto, forse addirittura battuto. La dirigenza sogna un Via Del Mare pieno solo di tifosi abbonati e quella che poteva sembrare solo utopia qualche anno fa, pian piano sta diventando realtà.

Il Salento ha fame. Di vittorie, di Serie A, di una squadra che incarna alla perfezione lo spirito battagliero di un popolo che si trova ovunque. Il Lecce non camminerà mai solo. È una certezza. I salentini, infatti, raggiungono ogni posto, vivono dovunque e non smetteranno mai di sostenere la squadra della propria terra. 

La classifica 

Al primo posto della classifica riguardante il numero di abbonamenti troviamo le due milanesi, entrambe a quota 42000. Poi, subito dopo, la Roma con 40000 tessere sottoscritte. La prima città del Sud è Napoli, con 24000 tifosi che hanno deciso di legarsi alla società partenopea, forti anche della fiducia ritrovata dopo la vittoria dello Scudetto. 

Le altre calde piazze del Sud si trovano più in basso: Salerno a 10500, Frosinone a 10000, Bari a 6000. Imparagonabile con l’entusiasmo che si respira da queste parti.

Il dato, come detto, è in continuo aggiornamento. Oggi si sono registrate lunghe file sia allo stadio che in tutti i rivenditori autorizzati. Anche chi ha deciso di abbonarsi online ha dovuto attendere qualche minuto, a causa delle numerose richieste. 

Riempire il Via Del Mare è un dovere in vista di una stagione che si preannuncia sì complicata ma anche stimolante: la società ha chiamato a raccolta la sua gente e questa, come al solito, sta rispondendo presente. 

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"