SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
BOTTA E RISPOSTA

Sticchi Damiani a PL:“Sottil voleva l'espulsione di Coda? A volte è meglio riguardare le immagini”

Scritto da Marco Marini  | 

Abbiamo raggiunto telefonicamente il presidente del Lecce, l'avvocato Saverio Sticchi Damiani, di ritorno da Ascoli ed abbiamo ascoltato le sue impressioni sulla partita pareggiata dai giallorossi contro i marchigiani

Presidente qual è la sua opinione sul match appena concluso?

Abbiamo disputato un ottimo primo tempo nel quale probabilmente meritavamo, oltre al vantaggio, di segnare ancora, così come è successo nella prima parte della seconda frazione di gioco. Ho visto una squadra desiderosa di portare a casa i tre punti”

Poi cosa è successo?

Quello che nel calcio può succedere e non bisogna scandalizzarsi perchè esistono anche gli avversari. D'altronde il Brescia ha perso a Perugia, il Pisa contro il Crotone, risultati non proprio preventivabili. La serie B quest'anno è così, tutti possono perdere o vincere contro chiunque, il livello è molto alto. Tornando alla nostra gara, l'Ascoli per recuperare ha messo dentro tutta la qualità che aveva a disposizione, non è poca, ha elementi che in serie B sono dei top player e non avendo nulla da perdere ha rischiato il tutto per tutto. E' riuscito a metterci in difficoltà ed ha raggiunto il pareggio”


Sottil ha dichiarato che Coda dovesse essere espulso dopo aver calciato il pallone, cosa ne pensa?

“Penso che in quell'occasione il Lecce abbia rischiato di ricevere un torto gravissimo, oltre al danno che invece ha subito. Coda non era in fuorigioco, avrebbe potuto battere a rete indisturbato e segnare ma la terna arbitrale è stata troppo frettolosa, prima a segnalare e successivamente a fischiare un offside inesistente. A volte sarebbe meglio riguardare le immagini, si eviterebbero affermazioni gratuite...”