header logo

La settimana scorsa il Lecce batteva la Fiorentina al Via Del Mare e si regalava un week-end finalmente tranquillo, senza polemiche e mugugni. A 7 giorni di distanza, archiviato quel successo, è tempo di pensare alla prossima sfida contro il Bologna, una gara difficile e complicata che i giallorossi non vogliono assolutamente sbagliare.

Venuti in campo

La squalifica di Gendrey porta D’Aversa a compiere delle scelte in difesa, reparto che nelle ultime gare era stato confermato in blocco di partita in partita. La soluzione più probabile è che il posto del francese lo prenda Lorenzo Venuti. L’esperto terzino ha giocato soltanto una partita da titolare, contro la Juventus nel match d’andata dell’Allianz Stadium, e pochi spezzoni di gara fino a questo momento. Quella di Bologna rappresenta una grande occasione per mettersi in mostra e dimostrare le sue qualità al tecnico dei salentini. Ad un certo punto, nell’ultima sessione di mercato, sembrava anche che potesse partire, direzione Como, ma alla fine è rimasto nel Salento ed è pronto a lottare con questi colori per conquistare la salvezza. Improbabile, invece, lo spostamento di Baschirotto sulla sinistra per far spazio a Touba al centro.

Ramadani contro Gelli

Ramadani in cabina di regia

Contro la Fiorentina al centro del centrocampo giallorosso c’è stato Alexis Blin. Il francese ha sostituito in modo egregio lo squalificato Ylber Ramadani, giocando una partita di sostanza e qualità. A Bologna, però, il regista albanese dovrebbe tornare al suo posto, per guidare la manovra e cercare di aiutare la difesa salentina contro il forte attacco avversario.

Al suo fianco dovrebbero essere confermati Mohamed Kaba e Remi Oudin dopo l'ottima prestazione fornita contro la Fiorentina. Alexis Blin, dal canto suo, potrebbe essere utile a partita in corso, soprattutto se ci sarà un risultato positivo da provare a difendere.  

In diretta su Twitch a partire dalle 15:30. Come seguirci
Dall’Italia alla MLS: l’ex Lecce saluta il campionato italiano