ANTI VIGILIA

Mini ritiro per il Milan. Pioli: "Siamo delusi: dobbiamo ripartire con determinazione"

Scritto da Filippo Verri  | 

A due giorni dal match del Via del Mare tra Lecce e Milan, i rossoneri si rimboccano le maniche.
Gli uomini di Pioli sono stati eliminati dalla Coppa Italia dal Torino di Juric che, in 10 uomini dal 70esimo, ha strappato il vantaggio ai supplementari con il tap-in di Adopo, buttando fuori i padroni di casa.

Una delusione che, come segnala Sky Sport, ha portato la società a decidere di tenere la squadra insieme in una sorta di mini ritiro: niente ritorno a casa, bensì tutti a dormire a Milanello, per provare a ritrovare la concentrazione a partire dall'allenamento svolto questa mattina.

È rammaricato Pioli:

"Credo che abbiamo fatto una partita seria anche se non con tantissima qualità, poi non abbiamo avuto la qualità e la lucidità per sfruttare il vantaggio della superiorità numerica. E' una grossa delusione perché volevamo passare il turno e non ci siamo riusciti, ci dispiace.

Credo che abbiamo affrontato bene i nostri avversari, abbiamo rischiato solo una volta nei primi 90', poi ho fatto i cambi per avere altri spunti offensivi, ci voleva più lucidità, dovevamo sfruttare meglio la superiorità. Il fatto che si gioca tanto vale per tutti. E' un peccato ma dobbiamo ripartire con grande determinazione, siamo noi che dovremo incidere di più.

Sicuramente dovevamo essere più veloci ma il Torino senza palla è aggressivo e si posiziona bene, poi ci è mancato il passaggio preciso, siamo stati vivi e dentro la partita, il rimpianto è dopo l'espulsione, perché dovevamo gestire di più, loro sono fisici e hanno fatto mucchio in area, ci vuole più qualità e velocità.

De Ketelaere? L'ho fatto giocare perché è importante, poi ha giocato da prima punta perché Giroud non può giocare sempre. Giocare da centravanti con il Toro non è facile, ha fatto bene, ci si aspettano giocate decisive ma stasera dovevamo fare meglio tutti".