header logo

Dopo tre giornate di campionato disputate, siamo arrivati alla prima sosta per le Nazionali impegnate con le gare per la qualificazione al prossimo Europeo. A punteggio pieno in classifica ci sono due squadre, Inter e Milan e la sensazione è che siano proprio le due milanesi a contendersi fino alla fine la lotta scudetto. Un Inter che ha impressionato per il bel gioco mostrato in questo avvio di stagione mentre il Milan ha stupito per quanto fatto vedere da tutti i nuovi giocatori acquistati nel corso dell’estate. Alla ripresa del campionato è in programma proprio il derby che si annuncia spettacolare.

A due punti di distacco, a quota 7, troviamo la Juventus che sul piano del gioco non ha entusiasmato e sarà chiamata a altre verifiche più importanti nel corso del campionato e a sorpresa il Lecce, vera rivelazione con due vittorie e un pareggio. Con 6 punti Atalanta, Napoli e Verona con i campioni d’Italia che hanno subito la prima sconfitta stagionale con la Lazio nell’ultimo turno mentre il Verona ha ottenuto subito due belle vittorie contro Empoli e Roma. Un’altra squadra che ha destato buone impressioni è il Frosinone con 4 punti capace di battere l’Atalanta e di uscire imbattuto da Udine.

Roberto D'Aversa, tecnico del Lecce terzo in classifica, si è concesso ai microfoni della collega Marialuisa Jacobelli di Sportmediaset per parlare dell'argomento: "Il Lecce vuole arrivare all'obiettivo prefissato a inizio campionato, che è la salvezza - ha spiegato -. Visto il calendario sembrava impossibile fare 7 punti. I ragazzi sono stati bravi, hanno superato le aspettative, ma hanno anche meritato i punti che hanno". 

Sulla lotta per il campionato: "Il Napoli ha cambiato allenatore e può mancare della continuità della passata stagione. Inzaghi e Pioli possono contare sulla continuità, la Juventus sul fatto che non gioca le Coppe. Sono queste le favorite per lo scudetto".

Lecce-Napoli, dove vedere la partita in tv e in streaming: gli orari e le probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"