SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
FAI UNA DONAZIONE

La storia di Catia finita su GoFoundMe: una piccola donazione per sostenerla

Scritto da Redazione  | 

Riceviamo e pubblichiamo interamente l'appello di Tiziana Martena, sorella di Catia, che spiega l'obiettivo della sua iniziativa. 

 

Buongiorno il mio nome è Tiziana Martena e vorrei sottoporre alla vostra preziosa attenzione la storia di mia sorella, Catia. Di come la sua vita sia stata stravolta in un freddo giorno di marzo.
Sino a quel giorno Catia ha vissuto la sua vita con spensieratezza, una grande lavoratrice, innamorata della vita e dei suoi animali. Qualcosa si è fatto strada nella sua vita, il dolore.
Mia sorella ha iniziato a percepire un profondo malessere fisico, con la comparsa di algie pelviche menometrorragie e perdite scure e maleodoranti. Si è sottoposta a diverse visite mediche ma i dottori non riuscivano a stabilire una diagnosi certa.
La sofferenza ha iniziato ad essere più acuta e maledettamente costante, costringendola a letto con fitte lancinanti.

Solo nel mese di luglio, a seguito di una biopsia istologica, le è stato diagnosticato un carcinoma squamoso della cervice uterina con metastasi all'ovaio sinistro e alla parete mesorettale.
Il Primario di Ginecologia del Vito Fazzi di Lecce lo ha definito un carcinoma difficile, complicato, inoperabile ed al 3° stadio avanzato. Per tale motivo saranno necessari tre cicli di chemioterapia per cercare di ridurre la massa, allo scopo di poterla poi attaccare chirurgicamente.

Abbiamo quindi deciso di cercare il parere di altri specialisti, tra le migliori strutture oncologiche in Italia, nell'augurio che la tanto attesa operazione possa arrivare.

La ricerca di un medico disposto ad operare è purtroppo cospicuamente onerosa, tenendo in considerazione diverse variabili:
- il trasporto: Catia al momento è sottoposta a trattamenti terapeutici aggressivi quali chemioterapia, che la costringono a letto. Sarebbe quindi necessaria una navetta medica, preposta per il trasporto di pazienti con patologie gravi;
- costo soggiorno: per Catia ed un accompagnatore;
- costo dello specialista: ogni visita ha un costo può variare dai 200 ai 500 euro;
- costo ricovero/pensione per i suoi tre adorabili cani con i quali vive da sola;
- attrezzature necessarie, i cui costi non sono sostenuti dal Sistema Sanitario Nazionale ecc.

Viste tali ragioni, insieme ad alcuni amici, abbiamo aperto una raccolta fondi GoFundMe (dove la sua storia è descritta in maniera dettagliata) per aiutare Catia a sostenere tutti i costi. Per lottare insieme a Catia per la vita. La vita che lei e tutti noi amiamo tanto.

Catia è una guerriera con il cuore di una leonessa, sta combattendo una battaglia feroce e noi vogliamo supportarla in tutti i modi a nostra disposizione.

Vi chiedo quindi se fosse possibile diffondere la notizia di quando descritto, tramite i canali che riterrete più opportuni, in modo da creare una rete sempre più fitta e solidale.
 

SE VUOI AIUTARE CATIA CLICCA QUI ED EFFETTUA UNA DONAZIONE