header logo

Lecce sempre al lavoro per provare a riprendere il cammino interrotto con le due sconfitte consecutive contro Verona e Salernitana. Nella giornata di domani i giallorossi svolgeranno la rifinitura per poi lasciare il Salento con un volo charter destinazione Cremona, dove, allo Zini, si svolgerà il match contro la Cremonese sabato alle 15. Un'altra seduta di allenamento è stata svolta questa mattina ad Acaya.
Il report della società leccese:

Squadra al lavoro questa mattina all'Acaya Golf Resort & SPA. Assenti Dermaku e Pongracic, hanno proseguito nel lavoro personalizzato Maleh e Ceesay. Domani mattina è in programma la rifinitura al Via del Mare, prima del trasferimento con un volo charter a Cremona.

Ha proseguito col lavoro a parte Ceesay, che in settimana si è fermato per un indolenzimento al ginocchio. La sua presenza per il prossimo match è in dubbio, tuttavia non da escludere.
Non ci saranno sicuramente, invece, Maleh, Dermaku e Pongracic.

L'ex Fiorentina in settimana ha effettuato una risonanza magnetica, presso lo Studio Radiologico "Quarta Colosso " di Lecce, che ha evidenziato un forte trauma distorsivo alla caviglia sinistra con ematoma.
A meno di sorprese, dovrebbe essere out per almeno altre 2-3 settimane.

Nella conferenza stampa di ieri mattina, il DS Stefano Trinchera ha fatto il punto della situazione anche in merito agli infortuni di Pongracic e Dermaku:

“Pongracic sta facendo terapia riabilitativa. I tempi di recupero sono col punto interrogativo e teniamo fede ai tempi di recupero di 2-3 mesi. Dermaku sta facendo terapie e settimana prossima tornerà a Lecce per lavorare col nostro staff, poi verrà valutato quando sarà pronto”.

Pongracic è stato operato due settimane fa per un infortunio alla caviglia e potrebbe tornare a disposizione solo per l'ultimo mese di campionato, quindi ad aprile avanzato.
Dermaku, invece, è out da Udinese-Lecce dello scorso novembre.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"