header logo

Marin Pongracic ha parlato in conferenza stampa a tre giorni da Frosinone-Lecce.

Il momento

Abbiamo giocato contro squadre forti, in alto in classifica. Abbiamo un obiettivo e seguiamo tutti il mister: vogliamo vincere la prossima partita. Non vedo un calo… l'Inter è stata forte ed il primo tempo siamo entrambi bene. Abbiamo preso gol in un frangente complesso della ripresa e abbiamo perso la concentrazione, ma non abbiamo approcciato male la partita. Nelle altre partite non avevamo fatto male.

Le palle inattive

Ci lavoriamo tanto, vogliamo migliorare ma non è facile. Manca un po' di fiducia, sappiamo di aver subito tanti gol e questo può diventare un problema quando dobbiamo difendere un corner. Dobbiamo isolare questo problema: in certe fasi del campionato abbiamo fatto bene.

Il Frosinone

Ho visto quasi tutta la partita contro la Juventus. Sono pericolosi e giovani, hanno giocatori forti e non hanno paura di giocare. Possono essere pericolosi se non li fermiamo. All'andata abbiamo visto come difendere questi giocatori di qualità. Dobbiamo essere compatti: è una possibilità per vincere la prima partita fuori casa.

I problemi del Lecce

Non abbiamo paura, non è un problema mentale. Dobbiamo seguire il mister e dare tutto il campo. Lo abbiamo mostrato che possiamo essere pericolosi contro tutti in campionato. Queste sono partite che possiamo e dobbiamo vincere. Dobbiamo tornare a vincere, non è tutto negativo quanto visto in queste partite.

Il supporto dei tifosi

Il supporto dei tifosi c'è sempre stato, dappertutto. Aiutano tanto e speriamo di strappare tre punti per loro.

Lecce curva nord

Il rapporto con Krstovic e con lo spogliatoio

Parliamo spesso. È un ragazzo coraggioso, non ha paura. La vittoria e i gol vengono fuori, basta essere concentrati e dare il 100%. Il raggiungimento degli obiettivi è una conseguenza automatica. Se mi sento un leader? Un po' sì, sicuramente sono più vecchio degli altri. Non è importante chi è un leader: tutti devono dare il massimo.

 

In diretta su Twitch a partire dalle 15:30. Come seguirci
Blin: "L'incitamento della curva una botta di adrenalina. Grande fiducia in tutta la squadra"