SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
LE PAGELLE

Crotone-Lecce, le pagelle dei giallorossi

Scritto da Pierpaolo Verri  | 
foto di Giulio Paliaga

GABRIEL 6,5: il Crotone non lo impensierisce, gestisce bene l’ordinaria amministrazione e nella ripresa è molto bravo nelle uscite. 

GENDREY 7,5: un martello sulla fascia. Tappa tutti i buchi in fase difensiva e in avanti fornisce costantemente l’appoggio ai compagni. Da una sua genialata su rimessa laterale nasce lo 0-2. Sontuoso a tratti. 

>>> CALABRESI s.v.

LUCIONI 7: riscatta la brutta prova dello scorso sabato con una prestazione eccezionale, di altissimo livello. Cancella dal campo Mulattieri, cerca e trova spesso l’anticipo sugli avversari. Impeccabile in marcatura.

TUIA 7: si impone nel duello rusticano con Maric, di testa le prende tutte ed è deciso nei contrasti. Non sbaglia nulla.

GALLO 6: partita ordinata, pochi acuti ma nessuna disattenzione. Non concede nulla agli avversari.

HELGASON 6: gli manca un pizzico di convinzione in più nelle giocate, ma si applica e tiene bene la posizione in mezzo al campo.

>>> BJORKENGREN 6: mette sostanza a centrocampo sul finale di gara.

HJULMAND 6,5: meno appariscente del solito ma tremendamente efficace. Preciso nell’impostare il gioco, attentissimo in copertura, recupera diversi palloni con buone letture.

GARGIULO 6,5: bravissimo nel servire l’assist a Di Mariano che apre le marcature nel match, quando ha spazio affonda sempre. Fa legna quando c’è da proteggere il vantaggio.

>>> BLIN s.v.

DI MARIANO 8: sveste i panni del fantasista e veste quelli del bomber. Con una doppietta schianta il Crotone già nel primo tempo. Incontenibile sulla fascia, è un pericolo costante sul fronte offensivo e nella ripresa sfiora anche il tris. 

>>> RODRIGUEZ s.v.

CODA 6: fa a sportellate con i difensori avversari, non ha grandi chance per cercare la via del gol ma è bravo quando c’è da legare il gioco.

STREFEZZA 8: propizia lo 0-1 e serve l’assist per lo 0-2, poi nella ripresa si mette in proprio e con una giocata picaresca si inventa lo 0-3. Fa letteralmente ammattire la retroguardia avversaria a suon di dribbling e giocate nello stretto. Mattatore del match.

>>> OLIVIERI 6: non affonda il colpo sul fronte d’attacco, entra quando la partita è già abbondantemente in discesa.

BARONI 7: il suo Lecce bada al sodo, non concede nulla all’avversario ed è bruciante nelle ripartenze. Partita preparata bene e sviluppata in modo impeccabile annullando i punti di forza del Crotone. Una prestazione e un risultato roboante che danno grande fiducia.