header logo

Valentin Gendrey ha parlato in conferenza stampa a tre giorni da Lazio-Lecce, in programma domenica all'Olimpico.

Il primo gol in giallorosso contro il Cagliari

Più la gioia del gol o l'amarezza del risultato finale? Tutte e due. Sono contento di aver segnato col Lecce dopo tanto tempo. Certo, non portare a casa i tre punti dopo una prestazione del genere è un peccato. Quindi peccato solo per il risultato.

La fiducia di D'Aversa

Il mister mi ha sempre dato fiducia, facendomi giocare tanto. Sul campo provo a fare il meglio per la squadra. Abbiamo raccolto 21 punti nel girone di andata, un buon bottino. In qualche partita, però, abbiamo lasciato qualche punto per strada.

La colonia francese nel Lecce

Lecce

Il direttore Corvino ha fatto molto bene a creare questa colonia francese (ride, ndr). Mi ha preso dalla Serie B francese dandomi fiducia sin dall'inizio e penso che i francesi stiano facendo bene al Lecce. L'esultanza con Oudin? Lo scorso anno gli avevo fatto l'assist, ora lui ha ricambiato. Bella storia.

Rinnovo e legame con la piazza

Mi sento molto vicino ai tifosi. Mi sento bene a Lecce, così come mia moglie e mia figlia. Siamo fortunati ad essere qui ed avere questo bel rapporto con la tifoseria.

Il Lecce torna all'Olimpico, questa volta contro la Lazio

Sarà difficile a Roma contro la Lazio. È una squadra molto forte e giocarci contro è sempre complesso, soprattutto se fuori casa. Ma come fatto lo scorso anno in occasione del pareggio, dobbiamo scendere in campo concentrati e senza paura. Fuori casa facciamo pochi punti? Alle volte forse abbiamo peccato di concentrazione, penso alla partita contro la Roma quando abbiamo subito gol negli ultimi minuti. Peccato per quella partita, potevamo raddoppiare e invece abbiamo perso tre punti.

Verso Bologna- Lecce: Corvino incrocia il suo passato
Chi è Pontus Almqvist: profilo giocatore, caratteristiche, contratto

💬 Commenti