header logo

Alexis Blin, capitano del Lecce, ha parlato in conferenza stampa a due giorni dalla sfida casalinga con l'Empoli.

Lecce-Empoli

Dobbiamo pensare alla nostra prestazione, a noi stessi. Sin dall'inizio della settimana abbiamo lavorato sul nostro gioco. Sarà una partita difficile da giocare, ma adesso pensiamo solo alla nostra prestazione. Quando parli troppo della partita ti carichi di tensioni. Secondo me adesso siamo messi bene. Krstovic non ci sarà ma noi siamo un gruppo composto da tanti giocatori. Sappiamo come loro giocano, farà la differenza l'atteggiamento. Sarà una partita simile ad alcune dello scorso anno, ricordo quella con lo Spezia. Poi vincemmo a sorpresa a Monza perché eravamo più liberi di testa. Non sarà una gara decisiva, saremmo vivi anche in caso di sconfitta, ma chiaramente c'è voglia di vincere.

Sempre titolare con Gotti

Lavoro ogni giorno per ottenere la fiducia dell'allenatore e giocare. Anche nella prima parte di stagione mi sono sempre preparato mentalmente e fisicamente per essere pronto. Gioco titolare da tre partite consecutive e sono contento perché mister Gotti mi dà la sua fiducia, però ogni giorno devo ricambiarla.

Da capitano

Ci sono tanti capitani nello spogliatoio, non sono l'unico a parlare. Non ho pressioni, mi dà fiducia in più. Provo a dare tutto ogni giorno, l'ho fatto anche quando giocavo poco.

Il Lecce ha buttato la palla fuori, il Milan no

Abbiamo messo la palla fuori perché avevamo visto Calabria a terra. Mi sono lamentato con Adli e mi ha risposto che credeva si fosse alzato Almqvist. Detto questo, il Milan è acqua passata. Gli episodi una volta vanno per te, un'altra contro. L'importante è restare lucidi. È stata una gara che potevamo indirizzare dalla nostra parte, prima del gol di Pulisic abbiamo avuto un'occasione con Gonzalez.

In diretta su Twitch mercoledì alle 19: ospite Medon Berisha
Perché Nicola Sansone potrebbe non giocare dall'inizio contro l'Empoli