header logo

Al Mapei Stadium di Sassuolo si gioca la finalissima del Campionato Primavera 1 2022-23 tra Lecce e Fiorentina, approdate al match decisivo dopo aver superato in semifinale, rispettivamente, Sassuolo e Torino. Mister Coppitelli conferma il classico 11 titolare: l'unica novità è a centrocampo, dove al posto di Samek gioca McJannet, reduce da un'ottima prestazione contro i neroverdi.

Nel primo tempo i giallorossi entrano in campo agguerriti e propositivi e giocano meglio dei rivali. Nessuna chiara occasione da gol, ma qualche situazione molto interessante come una triangolazione pronti-via che ha portato Berisha alla conclusione, poi murata dal difensore avversario.

Gli ospiti reclamano, giustamente, due situazioni di gioco simili in cui l'arbitro non è intervenuto, ovvero dei retropassaggi alti scomodi per il portiere, che ha prima bloccato e poi sfiorato con i pugni. Il direttore di gara Saia della sezione di Palermo, tuttavia, ha giudicato tutto regolare.
Solo un paio di tiri centrali, semplici da bloccare, chiamano in causa Borbei.

Al 65esimo la prima vera occasione dei salentini con un mancino alto di Dorgu.
Subito dopo il terzino danese è nuovamente propositivo e provoca un'ammonizione a danno degli avversari. Pochissime emozione nel secondo parziale, nel quale mister Coppitelli sostituisce solo McJannet per fare entrare Samek al minuto 85. Dopo 2 di recupero, si va ai supplementari.

Dopo 5 minuti il Lecce sfiora il gol con un'incornata di Burnete, che termina alta.
Al termine del primo supplementare, Coppitelli sostituisce Corfitzen con Daka e Berisha con Hegland.
Al minuto 115, una conclusione da fuori di Burnete termina centrale.

Al minuto 121, l'azione che decide il match, con Hasic che su corner la insacca.
Il Lecce è campione di Italia. La Primavera dei giallorossi è stata la più forte della stagione 2022-23. È un miracolo compiuto da Pantaleo Corvino e Federico Coppitelli.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"