header logo

Marco Baroni ha parlato alla vigilia di Lecce-Roma.

DUBBI DI FORMAZIONE
”Qualcosa la devo valutare ma daremo continuità. Ci sono ragazzi entrati in campo bene, questo è rassicurante. Ho un paio di valutazioni ancora da fare ma ci sarà continuità“. 

ROMA
”Ci può far gol anche nel sottopassaggio. Dobbiamo semplicemente pensare alla prestazione. La Roma ha valori assoluti e fisicità, corsa e qualità. È il bello di queste partite. Siamo davanti ai nostri tifosi contro un grandissimo club e vogliamo ben figurare. Non dobbiamo sbagliare niente. 
Palle inattive? Non dobbiamo avere timore. Dobbiamo andarle a prenderle con convinzione. Poi se loro sono più bravi e saltano 3 metri bravi loro. 
Non dobbiamo far pensare la Roma, figurati lasciare spazio a Dybala, Pellegrini o Abraham”. 

BLIN
“È uno dei dubbi. Chi va forte gioca. Lui ha saltato qualche giorno e ora parlerò con lui e col compagno in ballottaggio. Se mi dà garanzie al 100% ci farò un pensiero”.

CALENDARIO
”Non possiamo fare valutazioni su avversario e diffidati. Bisogna andare a tutta. Quindi vedo solo la Roma, cerchiamo di affrontarla bene. Torniamo in casa davanti al nostro pubblico numeroso. Dobbiamo farlo emozionare andando forte”.

PALLE INATTIVE
”Sono una cosa importante. La Roma le sfrutta bene grazie ai saltatori ma anche grazie a chi serve il pallone. Baschirotto ha sfruttato un’ottima traiettoria. Più hai convinzione più cerchi queste situazioni fondamentali. Sono episodi che ad inizio campionato non abbiamo sfruttato bene”.

STREFEZZA
”Sono contento per lui, raccoglie i frutti della squadra. Il gol nasce da una pressione fatta bene. I ragazzi ci lavorano e poi lui ha facilità nel calciare. I numeri ci fanno piacere ma io guardo l’insieme, non il singolo giocatore. Sta confermando in A quanto fatto in B, ma ha bisogno delle prestazioni dei compagni. La squadra esalta il singolo”.

REAZIONE
“È un campionato difficile, soprattutto per noi che siamo appena arrivati. Dopo le due sconfitte ho cercato di portare serenità. Io devo prendere le pressioni perchè ho l’età per gestirle. La squadra deve lavorare serena, arrabbiata e anche con un po’ di dolore post sconfitta. Abbiamo avuto una reazione. Io ero tranquillo perchè avevamo fatto due belle prestazioni, presupposti per tornare a fare risultato. Detto ciò non abbiamo fatto ancora niente”.

TERZINI
“I due terzini sinistri stanno lavorando in maniera incredibile. Non voglio avere un titolare. Cassandro continua a crescere, si sta preparando per andare dentro nella maniera giusta”.

DIFFERENZE CON L’ANDATA
”Non siamo una squadra diversa. Siamo una squadra giovane che sta crescendo. C’era bisogno di lavorare perchè siamo stati costruiti quasi interamente ex-novo. Dietro ai risultati ci sono anche episodi. Di certo non possiamo sbagliare partita altrimenti ci tritano“.

GONZALEZ
”Viene da un campionato primavera. Un conto è allenarsi con le intensità nostre e un conto è farlo col settore giovanile. Il ragazzo deve stare sereno e avere la testa leggera. Con riflettori, occhi e pressione giochi pesante. Deve essere spregiudicato“.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"