header logo

Alberto Gilardino, tecnico del Genoa, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida tra rossoblù e giallorossi. Ecco di seguito le sue parole, riportate da TuttoMercatoWeb: 

Il Lecce è una squadra fastidiosa che ha buona qualità. Non sarà facile il match, ma vogliamo lottare e fare bene. Il gruppo? Per me è facile allenare la squadra perché oltre che bravi giocatori sono tutti ragazzi con spessore umano.

Mercato

L’allenatore dei liguri non ha mai nascosto di voler qualche rinforzo in questo mercato di gennaio, dato che tra assenze e partenze ha sempre dovuto fare i conti con l’emergenza. 

La società ha fatto delle scelte anche in prospettiva. Cittadini verrà in panchina e lavoreremo per farlo crescere. Ankeye da martedì si unirà a noi ed è un ragazzo giovane pure lui. 

Retegui con la maglia del Genoa

Davanti spazio a Retegui-Gudmundsson

L’ex bomber di Serie A si affida ai suoi due uomini più rappresentativi lì davanti, giocatori che hanno la capacità di mettere in difficoltà qualunque squadre con le loro giocate. La difesa giallorossa dovrà essere molto abile non contenere le loro folate offensive.

Hanno giocato bene a Salerno e si sono anche sacrificati. Mateo ha ritrovato il gol e per lui era importante. Sappiamo di poter contare su due giocatori di qualità.

La situazione di classifica 

Infine, Gilardino ha commentato i punti conquistati fino ad ora ed il rendimento del Genoa, che sta disputando una stagione in linea con le previsioni e si trova a metà classifica, con 25 punti ed ottime chance di conquistare la salvezza con qualche giornata d’anticipo rispetto alla fine del torneo. 

Non abbiano fatto ancora niente e non dobbiamo dare niente per scontato. Fin qui tanta roba, ma conosco la serie A dobbiamo continuare così con la voglia di stupire soprattutto nei momenti come questo in cui abbiamo tante assenze.

 

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Dalla Champions alla Seconda categoria: la nuova avventura dell'ex Lecce