GUARDA LA LIVE TWITCH 💜

Offerta da
GIOIA BIANCONERA

Allegri: "Serviva vincere, sul palo di Hjulmand un pizzico di fortuna"

Scritto da Pierpaolo Verri  | 

Massimiliano Allegri è intervenuto ai microfoni della sala stampa al termine di Lecce-Juventus. Queste le parole del tecnico della squadra bianconera. 

Ai microfoni di DAZN: “La squadra ha fatto una buona partita, sull'ultimo tiro che abbiamo concesso al Lecce siamo stati un pizzico fortunati. Nel secondo tempo abbiamo avuto occasioni importanti, serviva vincere perché venivamo da una brutta batosta. Fagioli è un ragazzo che ha grande qualità, nella sua carriera vedo il ruolo davanti alla difesa, un ruolo che deve imparare perché non l'ha mai fatto. Il gol è stato una grande intuizione. La vittoria arriva in un momento non semplice, salire a 22 punti era il nostro obiettivo e i ragazzi lo hanno meritato. Nel calcio come nella vita si cade e ci si rialza, ci vuole un po' di sana follia nel momento in cui le cose vanno male, bisogna essere bravi e forti mentalmente nei momenti difficili per affrontare la tempesta nel migliore dei modi. Siamo riusciti a switchare fra Champions e campionato, ringrazio i ragazzi per quanto fatto. Era da marzo che non vincevamo tre partite di fila, stasera non era per niente semplice”. 

“Lo scorso anno siamo partiti male e abbiamo fatto una buona annata alla fine. Quest'anno ci sono state varie vicissitudini, alle volte nel calcio succedono cose davanti alle quali sorrido. Mckennie è uscito perché non stava bene, era mezzo raffreddato, ed è entrato Fagioli. Ci sono tanti ragazzi che stasera hanno giocato e hanno fatto una bella partita. Ci vuole pazienza, tenendo conto che abbiamo fuori tanti giocatori. Con quelli che abbiamo dobbiamo cercare di fare il meglio possibile. Giocare nella Juventus non è facile, tutti parlano ma con quella maglia addosso è difficile. I ragazzi ci hanno messo un po' di incoscienza, supportati da quelli più vecchiotti. Siamo stati fortunati sul palo. Fagioli è un ragazzo che ha qualità, la prima volta che ha giocato in prima squadra è stato quattro anni fa. Credo abbia fatto un percorso non idoneo alle sue caratteristiche, credo possa giocare solo davanti alla difesa. Lui è abituato ad andare più in giro per il campo. Nel suo percorso secondo me ha perso un po' di tempo. Noi del Lecce avevamo grande rispetto, fino a questo momento non ha mai perso una partita 3-0. E' una squadra che quando ha campo sa essere pericolosa. Non era una partita semplice. Stasera siamo stati molto attenti perché c'era grande rispetto per il Lecce. Nella prima parte della partita serviva Mckennie, nel secondo tempo sarebbe entrato Fagioli. Nella ripresa abbiamo giocato meglio, ma in generale la Juventus credo abbia giocato una buona gara. Il Lecce è una squadra ben organizzata a cui è difficile segnare. Ha pareggiato a Napoli e stasera quando è entrato Banda sono stati più pericolosi. Ceesay lotta e prende molti palloni di testa, i nostri difensori sono stati molto bravi”.