header logo

Prosegue la preparazione, sotto gli ordini di mister D’Aversa, per il Lecce che domani sera tornerà al Via del Mare in una gara contro la Salernitana, valevole per la terza giornata di campionato, provando a ripetere il successo contro la Lazio del primo turno.

Tra le file dei giallorossi, ci sarà sicuramente Gabriel Strefezza il quale, dopo l’addio di Hjulmand, è diventato a tutti gli effetti il capitano della squadra.

Negli ultimi incontri ufficiali, lo abbiamo visto occupare il centro dell'attacco a causa dell'assenza (ora risolta con l'arrivo di Krstovic e Piccoli) di un attaccante di ruolo che poteva ricoprire quella posizione, non riuscendo però a essere incisivo e pericoloso , come sempre abituati, soprattutto per la mancanza di caratteristiche tecniche che gli si addicessero in quella porzione di campo. Ciò nonostante, non gli si può certo negare lo spirito di sacrificio e l'abnegazione utilizzati per condurre, da vero leader, la squadra al successo.

Quella contro la Salernitana, sarà per lui una gara particolare. Infatti, degli 8 gol realizzati la passata stagione, due sono arrivati ​​proprio contro i granata. Tra i compagni dello scorso anno, è risultato il miglior marcatore, riuscendo a segnare almeno due gol in più di qualsiasi altro giocatore della squadra. Dopo di lui c'erano, con sei e cinque reti, Ceesay e Colombo.

Quest'anno, l'obiettivo sarà sicuramente quello di ripetersi, a partire dalla gara di domenica, per raggiungere il traguardo della doppia cifra e soprattutto aiutare la sua squadra a raggiungere quello della permanenza in Serie A. Ad aiutarlo, sicuramente, il ritorno nel il suo ruolo naturale di esterno offensivo, considerando che con ogni probabilità, salvo imprevisti, vedremo schierato al centro dell'attacco, a partire dal primo minuto, il nuovo arrivo Krstovic (che ha già lasciato il segno nella scorsa partita contro la Fiorentina, segnando il gol del pareggio). Potrebbe essere, questo, il modo per poter sfruttare al meglio le sue qualità di fantasista, muovendo più palloni e creandosi maggiore spazio per trovare la via del gol.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"