header logo

Dan Thomassen, ex difensore ed ora vice allenatore di Luca Gotti in questi due mesi di Lecce, ha rilasciato un’intervista a Tipsbladet, parlando anche del suo futuro nel club salentino. Ecco di seguito le sue parole: 

È stato un periodo felice sia dal punto di vista professionale che personale. Sono stati due mesi e mezzo intensi ma anche parecchio istruttivi. Abbiamo portato a casa il risultato, riuscendo nella nostra missione con addirittura ancora 3 partite da giocare. 

Restare al Lecce

In questo momento stiamo parlando con la società, entrambi vogliamo proseguire il nostro rapporto di lavoro e non credo ci siano problemi per il nostro futuro nel Salento. L’esperienza lì è stata felice ed ho avuto la fortuna di conoscere professionalmente Luca Gotti. Mi ha dato l’opportunità di imparare tanto da lui, è un ottimo allenatore ed ho tanta voglia di proseguire il lavoro iniziato insieme. 

Luca Gotti

Durata del contratto?

Non è importante quello ma essere in sinergia per gli obiettivi futuri. Non importa se il contratto sarà di uno o due anni ma l’importante è avere un quadra comune della crescita del club. Questo conta più di tutto per noi e credo anche per la società del Lecce. 

Serie A da allenatore e non da giocatore 

Non ho mai giocato in Serie A, purtroppo non ci sono mai arrivato da calciatore. È stata una conoscenza a 360° gradi per quanto riguarda la preparazione della partita e poi ho visto stadi fantastici, come San Siro. Sono cresciuto parecchio in questi pochi mesi in panchina con il Lecce. Ora il mio obiettivo è continuare a crescere come allenatore. Poi un giorno ovviamente vorrei diventare un allenatore di Serie A ed avere un'opportunità da primo, ma adesso sfrutto la grande occasione di lavorare con un grande tecnico come Luca Gotti. 

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Foggia a rischio fallimento? La nota del club rossonero