SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
IL DATO

Lecce-Parma, boom della prevendita: due settori esauriti, superata quota 7500 tagliandi

Scritto da Filippo Verri  | 

Aveva fatto discutere nelle ultime ore la poca affluenza allo stadio dei salentini in seguito alla riapertura del Via del Mare, dopo una stagione e mezzo a porte chiuse.

I dati emersi dai primi 5 match casalinghi hanno dipinto un impianto semi-vuoto, irriconoscibile se paragonato al passato. 

Lecce-Como: 6192 spettatori
Lecce-Alessandria: 5002 spettatori
Lecce-Monza: 8442 spettatori
Lecce-Perugia: 6665 spettatori
Lecce-Cosenza: 6556 spettatori

Numeri tristi, in netto contrasto con l'atmosfera che il tifo leccese ha saputo offrire nelle partite interne alla propria squadra fino a pochi anni fa.
Non ha potuto che sottolinearlo il presidente Sticchi Damiani, in una recente conferenza stampa:

“Questa squadra secondo me va aiutata dal pubblico, non posso che ringraziare i soliti 5/6 mila che vengono al Via del Mare però lo stadio in questo momento è desolatamente vuoto. Ogni domenica si sente una tifoseria ospite festante che incoraggia gli avversari per novanta minuti, in questo momento ci sentiamo un po’ soli. Mi rivolgo a tutti, nessuno escluso, non solo alla Curva Nord. Manca una presenza costante in tutti i settori.
I ragazzi nello spogliatoio mi hanno detto che a Lecce loro sapevano che c’era uno stadio con venti mila spettatori. 
Stiamo ragionando sui soci per ulteriori misure per invogliare i tifosi a venire allo stadio, anche abbassando i prezzi.

La società è anche venuta incontro al tifo, stabilendo il prezzo fisso di un euro per donne e U14 in merito alla gara di domenica contro il Parma e, in poche ore, ha subito ottenuto una risposta importante.

Sono già 7500 i tagliandi venduti e due i settori sold-out.
Esaurita, infatti, la Curva Nord Superiore e la Tribuna Est Inferiore, in un Via del Mare aperto al 75%.

Sono disponibili ancora numerosi biglietti, ma il dato aggiornato a mercoledì pomeriggio ci proietta in un palcoscenico d'altri tempi.