header logo

Il tecnico del Bologna, Thiago Motta, nella sua conferenza stampa in vista della sfida contro il Lecce, ha parlato della formazione giallorossa: 

È una squadra difficile da affrontare come tutte le squadre di Serie A. Vanno veloci, hanno esterni rapidi, di qualità e dobbiamo fare quello che sappiamo fare, essere vigili e attenti alla loro forza. Sanno quello che devono fare. È una squadra molto preparata dal loro allenatore che sa cosa vuole, un tecnico di esperienza. Noi dovremo cercare di portare la partita dalla nostra parte.

Il tecnico ha poi detto la sua su Ndoye e Saelemaekers

Li ho visti bene come tutti gli altri, sono i due esterni che avremo a disposizione perché Orsolini e Karlsson sono infortunati. Li vedo bene come il resto del gruppo.

Gendrey sfida un giocatore del Bologna
Lecce-Bologna della passata stagione

Thiago Motta, ha parlato anche del suo futuro: 

Se ci saranno novità le saprete. Del presente non abbiamo parlato. Il presidente è il presidente, noi facciamo il nostro lavoro. I tifosi vorrebbero che restassi qui a lungo? I tifosi quando mi fermano mi parlano della prossima partita. Vogliono continuare con questo entusiasmo, sanno che la prossima è importante, è lì che possiamo mettere in pratica il nostro lavoro. I tifosi vogliono vivere questo momento, la prossima partita è la più importante. Questo quello che sento io quando vado fuori, quando incontro la gente.

Thiago Motta aggiunge: 

Penso a preparare al meglio la partita contro il Lecce al 200%. Su tutto il resto ho poco il controllo per mettere la mia energia, sul perché si o perché no. Penso a questa partita.

Bologna, terapie per Orsolini. Differenziato per Bonifazi e altri tre giocatori

Bologna in campo per continuare la preparazione in vista della gara con il Lecce, in programma domenica alle 12.30 al Via del Mare. A due giorni dalla sfida con il salentini, la squadra di mister Thiago Motta ha svolto una seduta tattica con prove di conclusioni a rete. Terapie per Riccardo Orsolini, allenamento differenziato per Kevin Bonifazi, Oussama El Azzouzi, Tommaso Corazza e Jesper Karlsson.

Verso Bologna- Lecce: Corvino incrocia il suo passato
Scommesse, “betting partner” in Serie A: un fenomeno in crescita