SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
GRAN FINALE

Il calendario delle sette sorelle: le sfide in casa ed in trasferta di chi si gioca la A

Scritto da Andrea Sperti  | 

7 partite alla fine del campionato per 7 squadre che si giocano la A, tutte lì in soli 8 punti.

Cremonese, Pisa, Monza, Lecce, Brescia, Benevento e Frosinone, sono queste le compagini che lotteranno fino all'ultimo per conquistare la promozione nella massima serie italiana ed oggi noi proveremo ad analizzare il calendario di tutte queste formazioni, per capire chi parte con un piccolo vantaggio in questo mini campionato.

CREMONESE - 59 punti 

I grigiorossi sono al primo posto in classifica con 59 punti e dalla loro hanno un calendario agevole, con un solo scontro diretto ancora da disputare. La formazione di Pecchia ha appena espugnato Ferrara ed ora è attesa da due partite casalinghe contro Reggina ed Alessandria. L'unico scontro diretto che resta ai grigiorossi sarà contro il Frosinone tra tre giornate, mentre superato quell'ostacolo il calendario si presenta in discesa, con le sfide contro Cosenza ed Ascoli in casa e Crotone e Como fuori. A dire il vero, a parte quest'ultimi, le altre compagini hanno obiettivi salvezza o play off da perseguire e quindi le gare saranno giocate con il massimo impegno da parte di tutti gli avversari. 

La sosta è fondamentale per Ciofani e compagni, dato che la Cremonese ha diversi giocatori infortunati o acciaccati e potrà così avere il tempo per recuperarli. 

PISA - 58 punti 

I nerazzurri stanno vivendo un buon momento ma guardando il loro calendario ci accorgiamo che devono ancora superare diversi esami per ottenere l'ambita promozione. Gli uomini di D'Angelo sono attesi da 4 sconti diretti. Contro Benevento, Lecce e Frosinone fuori casa, mentre contro il Brescia allo stadio Arena Garibaldi davanti ai propri tifosi. Di certo i toscani saranno seguiti dall'affetto travolgente dei loro tifosi, anche perché il Pisa non assapora la Serie A da più di 20 anni. Nel prossimo turno contro il Benevento dovrà vedersela contro una squadra arrabbiata e vogliosa di riscatto dopo la debacle di Frosinone, mentre nel Salento ed in Ciociaria troverà ambianti caldi e stadi pieni.

Le altre tre gare saranno contro Como e Cosenza in casa e Perugia fuori ma, salvo i lariani, le altre due formazioni giocheranno fino all'ultimo per raggiungere i loro obiettivi stagionali e quindi non concederanno favori di alcun genere ai nerazzurri. D'Angelo, in ogni caso, potrà affidarsi alla verve realizzativa di Torregrossa, a segno per 6 volte da quando è arrivato nel mercato di gennaio. 

MONZA - 57 punti 

Il Monza di Stroppa sta vivendo un periodo fantastico ma ha un calendario complicato, soprattutto verso il finale di stagione. I brianzoli se la dovranno vedere con Como, Cosenza, Frosinone e Perugia fuori casa, mentre ospiteranno Ascoli, Brescia e Benevento. In queste sfide, quindi, affronteranno 3 squadre tra le 7 che si stanno giocando la promozione.

La compagine del duo Galliani-Berlusconi ha dimostrato già in passato di soffrire parecchio gli scontri diretti ed infatti ha perso contro il Lecce sia all'andata che in trasferta ed anche con il Pisa è uscito sconfitto nel doppio confronto. Stroppa, però, dal canto suo, potrà contare su una rosa composta da giocatori di grande esperienza, abituati alla pressione ed a giocare partite di questo tipo. 

LECCE - 56 punti 

Il nostro calendario lo conoscete a memoria ma rinfrescarlo non fa mai male. Frosinone, Spal, Pisa e Pordenone in casa e Ternana, Reggina e Vicenza fuori. Da queste sfide i giallorossi dovranno provare ad ottenere il massimo per cullare il sogno chiamato Serie A. 

Per Baroni sarà fondamentale recuperare gli infortunati e aumentare il livello di condizione fisica dei giocatori appena recuperati. Con Dermaku, Gabriel, Faragò, Di Mariano, Tuia e tutti gli altri al 100% il Lecce potrà finalmente avere tutta la rosa a disposizione, con delle alternative sempre fresche nel mese più importante dell'anno. 

BRESCIA - 54 punti 

In casa Brescia la situazione non è per nulla tranquilla, dato che da un momento all'altro potrebbe arrivare l'annuncio dell'esonero di Inzaghi e dell'arrivo di Corini. Le Rondinelle nelle intime 4 gare hanno raccolto 3 pareggi ed una sconfitta, ma nelle prossime 7 vorranno compiere una vera e propria scalata. Bisoli e compagni affronteranno Vicenza, Parma, Spal e Reggina in casa, con Pisa, Monza e Cittadella da provare ad espugnare. 

Sarà importante innanzitutto capire come finirà la storia legata all'allenatore e quanto un cambio di direzione tecnica in questo momento possa essere utile ad una squadra che ha sempre dato idea di grande compattezza. Tra Inzaghi e Cellino non è mai scoccata la scintilla ma non è detto che l'arrivo di un nuovo mister possa cambiare le carte in tavolo, anche perché mancano solo 7 giornate alla fine del torneo. 

BENEVENTO - 51 punti 

I sanniti di Caserta sono gli unici ad avere 8 partite a disposizione, visto che devono ancora recuperare la sfida contro il Cosenza. Oltre alla trasferta in Calabria, dovranno affrontare Reggina, Pordenone e Monza lontano da casa, mentre tra le propria mura sfideranno Pisa, Vicenza, Ternana e Spal.

Il ds Foggia ha parlato insieme al tecnico Caserta ed al presidente Vigorito e tutti sono ancora convinti di poter ottenere la promozione diretta, a patto che si sfrutti questo calendario all'apparenza favorevole. Francesco Forte, centravanti ex Venezia, ha cambiato il volto all'attacco dei sanniti con 5 gol da quando è arrivato a gennaio ma adesso i tifosi giallorossi si aspettano anche un contributo importante da parte di Farias e Lapadula. 

FROSINONE - 51 punti 

I prossimi avversari del Lecce sono carichi dopo il successo ottenuto nell'ultimo turno contro il Benevento. La formazione di Grosso non è stata mai nelle primissime posizioni ma crede ancora nella promozione diretta. Dopo la sfida che si giocherà nel Salento, il Frosinone giocherà ancora fuori casa contro il Pordenone, poi in casa con la Cremonese, per chiudere con Monza e Pisa in casa e Ternana e Spal fuori. 

Probabilmente l'atteggiamento dei ciociari è diverso da quello delle altre 6. La formazione gialloblù non ha l'ossessione della promozione e potrà puntare proprio su questo per provare a stupire tutti. Già dalla prossima sfida contro il Lecce, in ogni caso, si potrebbero capire meglio le ambizioni della squadra del presidente Stirpe. Con una vittoria contro gli uomini di Baroni si potrebbe davvero sognare in grande. 

Insomma, stampate questo calendario e tenetelo bene a mente. Non sarà facile per nessuno e tutte sono lì, a pochi punti l'una dall'altra, pronte a giocarsi le proprie carte fino alla fine. Chi vincerà? Beh, noi sappiamo per chi fare il tifo. 

 


💬 Commenti