header logo

Un trasferimento diretto dalla Juventus all'Inter o al contrario fa sempre rumore. Anche se da svincolato, percorrere la strada Torino-Milano non accade tutti i giorni. A maggior ragione se ti chiami Juan Cuadrado.

L'esterno ex Lecce (dove in giallorosso ha ha avuto Di Francesco e Cosmi come allenatori) ha indossato il bianconero per ben 8 anni, portando a casa 5 Scudetti, 4 Coppe Italia e 2 Supercoppe Italiane. Da parametro zero, alla fine, ha accettato la proposta nerazzurra.

CUADRADO-INTER, IL PENSIERO DI DOUGLAS COSTA

Il calciatore classe ‘88 ha svolto i primi allenamenti agli ordini di Simone Inzaghi, esordendo con la maglia dell'Inter nel match contro l'Al-Nassr di CR7 (con cui ha scattato una foto, in ricordo dei tempi alla Juve) e Brozovic. Una prova più che positiva per Cuadrado, nonostante il risultato finale di 1-1

Su questo discusso trafertimento dalla Juventus all'Inter ci ha pensato a commentare un suo ex compagno bianconero, ovvero Douglas Costa. Il brasiliano, oggi ai Los Angeles Galaxy, è rimasto a Torino per 3 stagioni, vissute ovviamente insieme all’ex esterno del Lecce. Durante una live sul suo account Instagram ha letto il commento di un utente che gli chiedeva proprio cosa pensasse del tanto discusso trasferimento: "Se ho visto di Cuadrado all'Inter? Sì, ho visto. Mi dispiace per lui...". Freddo e spietato, senza mezzi termini, Douglas Costa ha fatto capire in maniera chiara il suo pensiero sul trasferimento dell'ex compagno di squadra in nerazzurro.

Cuadrado, la sua storia parte dalla stagione 2011-2012 a Lecce

Il terzino colombiano è esploso nella stagione 201-2012, quella vissuta nel Lecce di Di Francesco prima e Serse Cosmi poi. In quell’annata disgraziata per tanti motivi, l’esterno, all’epoca di proprietà dell’Udinese, ha rappresentato spesso una luce nel buio, con le sue serpentine indimenticabili. In quel campionato ha segnato 3 gol, indimenticabile quello siglato al Siena saltando mezza difesa bianconera, ed ha intepretato al meglio sia il ruolo di terzino che quello di mezz’ala, giocando all’occorrenza anche da esterno d’attacco. Dopo l’esperienza nel Salento, il vero trampolino di lancio della sua carriera, ha indossato le maglie di Fiorentina, Chelsea e Juventus, togliendosi tantissime soddisfazioni.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"