Lecce, 20enne gambiano arrestato con la marijuana nascosta nello zaino

Gli agenti della Sezione Volanti della Questura di Lecce hanno arrestato un cittadino gambiano, T.A., di anni 20, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, resistenza e lesioni a P. U.

Nella mattinata di ieri, una pattuglia impegnata nei servizi di prevenzione, transitando per Corte dei Rodi, zona nota per lo spaccio di sostanza stupefacente, ha notato un gruppo di 7 ragazzi di colore, tra i quali un gambiano, vecchia conoscenza.

Proprio quest’ultimo, avendo intuito che ci sarebbe stato un controllo, calzava rapidamente lo zaino in spalla, montava in sella ad una bicicletta mountain-bike e tentava di allontanarsi per sottrarsi al controllo. I poliziotti hanno cercato di sbarrargli la strada per fermarlo ma, il ragazzo, pur di assicurarsi la fuga, non ha esitato a investirli con la bicicletta, cercando in tutti modi di divincolarsi anche dopo essere stato bloccato. In queste fasi animate, lo straniero, tentava di passare lo zaino ad uno dei suoi compagni, avvicinatisi, nel frattempo, per aiutarlo.

Provvidenziale l’arrivo di un’altra volante che ha consentito di bloccare lo straniero e di recuperare lo zaino, all’interno del quale sono state rinvenute due buste di cellophane, per un peso complessivo di circa 70 grammi marijuana, alcune bustine, sempre in cellophane, per il confezionamento delle dosi da vendere e la somma di 90 euro in banconote di piccolo taglio.

Lo straniero, noto per fatti analoghi, è stato tratto in arresto e condotto presso la Casa Circondariale a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.