SSD: “Ipotesi playoff e playout? Io ero scettico sul tema, ma…”

Radio Punto Nuovo ha contattato il presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani che ha fatto il punto della situazione sui possibili danni economici del calcio italiano.

Questo il suo pensiero: “Con tutti i presidenti Serie A, Dal Pino e De Siervo ci confrontiamo in pratica ogni giorno. Anche oggi abbiamo fatto un’ennesima riunione per affrontare vari temi riservati. Posso dirvi che a breve uscirà un documento condiviso. Stiamo studiando come ricavare introiti qualora il campionato non dovesse più ricominciare. Si tratterebbe di circa 200-300 milioni, ed un modo potrebbe essere quello di ridurre gli stipendi in relazione ad un determinato periodo”.

Sulla ripresa spiega: “Per contenere il danno e cercare di dare validità alle stagioni stiamo studiando di giocare anche ad agosto. Riguardo a playoff e playout ne avevamo parlato ed io ero scettico sul tema. Ora, in ogni caso, la proposta sembra sia decaduta”.

Sticchi conclude: “E’ chiaro che diverse società sarebbero a rischio. Dipende da che tipo di politica portano avanti e che tipo di indebitamento hanno. Il Lecce non ha nessun debito, sebbene sicuramente ci sarebbe un impatto grande. Senza però alcun debito pregresso, rischi pesanti sono scongiurati”.