Gianluca Lapadula, attaccante del Lecce, ha parlato ai microfoni di Sky Sport. Queste le sue parole: “A Napoli abbiamo fatto un’impresa eroica. La cosa più importante è stato fare i tre punti, poi mi sono fatto anche il regalo di compleanno. Spero di continuare così, sono molto contento e vogliamo la salvezza”.

Quanto è importante essere protagonisti a Lecce?
Ora sono più agevolato con i due trequartisti. Mancosu e Babacar sono due grandi giocatori. Possiamo toglierci soddisfazioni importanti“.

Cos’è cambiato da inizio anno a oggi?
Fin dalla prima partita abbiamo sempre provato a giocare a calcio, poi a gennaio sono arrivati giocatori importanti e siamo davvero un bel gruppo“.

LE ULTIME DAL CAMPO

Nel pomeriggio di ieri la squadra ha sostenuto un allenamento al “Via del Mare” per continuare a preparare la sfida di sabato alle 15:00. Hanno lavorato in differenziato Babacar, Falco, Gabriel, Mancosu e Meccariello, mentre Farias è ancora assente. Questo pomeriggio allenamento, a porte chiuse, al “Via del Mare“. Al termine della seduta la squadra andrà in ritiro in un albergo cittadino in vista della gara con la SPAL.

UDIENZA IN VATICANO CON PAPA FRANCESCO

Ieri mattina in Vaticano, presso l’aula Paolo VI, il direttore generale Giuseppe Mercadante (in foto) in rappresentanza dell’Unione Sportiva Lecce, che in collaborazione con l’Arcidiocesi di Lecce, Centro studi Visioni da Sud e Associazione nazionale Città dell’olio, sostiene il progetto ‘Forti come gli ulivi’, nato per tutelare e promuovere il brand Salento, ha incontrato Papa Francesco.Il Santo Padre si è intrattenuto per comprendere le ragioni della campagna di sensibilizzazione, da parte di un territorio colpito dal dramma della Xylella. La delegazione ha donato al Papa una maglia da gioco ufficiale del’U.S. Lecce con stampato il numero 1 e il nome Francesco. Al Santo Padre è stata donata inoltre, la maglietta #ForteComeGliUlivi realizzata dal Centro Studi Visioni da Sud e una confezione di olio extravergine estratto dalle tre varietà principali salentine (ogliarola, cellina e leccino) offerte dall’Associazione nazionale Città dell’Olio.