Agguato tifosi Lecce, Congedo: “Atto vergognoso. Mi auguro…”

Esprimo la mia vicinanza ai tifosi del Lecce per la vile aggressione subìta questa mattina mentre si recavano nella Capitale per seguire la squadra. Sono certo che le Forze di Polizia sapranno assicurare al più presto alla giustizia i responsabili che con questo vergognoso atto hanno sporcato l’immagine della Puglia“. Questo il pensiero di Erio Congedo, Consigliere regionale,  in merito all’agguato subito dai tifosi del Lecce questa mattina.

Stando alle ricostruzioni tutto è accaduto poco dopo mezzogiorno, all’altezza del casello di Cerignola. Circa 150 tifosi del Bari hanno bloccato e accerchiato due mini van sui quali viaggiavano una ventina di tifosi salentini e a quel punto è scattata l’aggressione, con mazze di legno e spranghe. Uno dei due mezzi è stato dato alle fiamme e i mezzi di soccorso, 118 e Polizia stradale, hanno anche riscontrato dei feriti.

Come riportato in giornata, è stata dura la reazione del Lecce: “L’U.S. Lecce esprime la propria vicinanza ai tifosi giallorossi, vittime di un vile agguato, avvenuto in tarda mattinata, nel tragitto per raggiungere la Capitale e assistere alla gara di campionato Roma-Lecce. La carovana dei mezzi dei sostenitori giallorossi, partita da Lecce, è stata bloccata sull’autostrada all’altezza di Cerignola dove alcuni veicoli sono stati danneggiati e uno di questi dato alle fiamme. In un momento in cui il Paese sta attraversando una emergenza sanitaria di portata storica, si prende atto con sgomento, che ci sono individui che preferiscono concentrarsi su azioni delittuose, a danno di altre persone, prendendo di mira tutti indiscriminatamente. L’U.S. Lecce, nel condannare fermamente ogni forma di violenza, ripone la massima fiducia nel lavoro delle Autorità competenti, in attesa che sia fatta piena chiarezza sull’accaduto”.

Il Bari, dal canto suo, ha voluto “esprimere la più ferma condanna per quanto accaduto quest’oggi sul tratto autostradale che collega la Puglia alla Campania. Ogni forma di violenza è da condannare nel modo più assoluto; sono episodi che non hanno nulla a che vedere con i valori che la Società biancorossa e la città di Bari hanno da sempre promosso e sostenuto. Questi episodi sono da condannare in maniera netta e categorica. Coloro i quali si sono resi protagonisti di azioni così vili e violente, niente hanno a che fare con la civiltà e la sportività della maggior parte della tifoseria barese. In attesa che le autorità competenti facciano piena luce su quanto effettivamente accaduto, la Società esprime tutta la propria solidarietà all’US Lecce e ai suoi tifosi, unitamente agli auguri di una pronta e completa guarigione agli eventuali feriti”.