Il mercato del Lecce è appena entrato nel vivo. Già nei prossimi giorni dovrebbero concretizzarsi le prime cessioni dei giallorossi che aprirebbero poi scenari importanti in chiave di acquisizione di nuovi calciatori. Tra le tante cessioni, alcune sono più importanti di altre perché libererebbero posizioni nella lista da chiudere e consegnare alla Serie A.

GIANNELLI IMBULA

Il calciatore arrivato a tempo scaduto questa estate non ha convinto né i dirigenti del Lecce e neppure l’allenatore giallorosso. Sul calciatore dello Stoke City ci avevano comunque scommesso tanto al punto da realizzare un contratto importante con il calciatore e da inserire una clausola di diritto e obbligo di riscatto al verificarsi di determinate condizioni che non si sono evidentemente verificate fino ad ora.

Il calciatore sarà rispedito al mittente o al più ceduto ad una terza squadra. Nonostante tutto in effetti il centrocampista ha ancora estimatori nei campionati esteri: Cina e Francia le soluzioni più probabili.

LUKA DUMANCIC

Il difensore mancino dovrebbe lasciare il Salento destinazione Serie C. Dopo l’esperienza in Serie A con i giallorossi, respirata più che altro durante gli allenamenti, il difensore croato classe ’98 dovrebbe scendere di categoria per rifare la trafila e crescere in maniera graduale. Il triplo salto dalla D alla A avvenuto nel giro di una stagione non è esattamente il tipo di esperienza formativa che fa bene ad un giovane calciatore che potrà comunque fare tesoro di questi mesi in giallorosso.

Per lui si aprono le porte della Viterbese, club con il quale i salentini hanno ottimi rapporti, ma anche Cavese e Paganese. Occhio alla situazione del Catania dove il calciatore potrebbe finire in prestito.

DAVIDE RICCARDI

Talento e personalità sono da coltivare giocando. Per questo la dirigenza salentina potrebbe prendere in considerazione l’ipotesi di un prestito del calciatore. Chiaramente si preferirebbe la serie cadetta dove comunque il centrale ha estimatori tra Virtus Entella, Trapani e Livorno. Piace anche alla Serie C ma per questioni legate proprio alla sua crescita tutte le alternative sembrerebbero al momento ipotesi remote.

ROMARIO BENZAR

E’ la spina nel fianco del Lecce. Soprattutto per Mauro Meluso che lo ha voluto e ha puntato su di lui. Tocca al diesse dei salentini trovargli una sistemazione adeguata e cercare di perderci quanto meno possibile visto e considerato che sicuramente non si potrà recuperare tutto l’investimento fatto in estate.

In patria è molto apprezzato, essendo un Nazionale che non ha perso il posto nonostante nel Lecce non abbia sfoderato la sua migliore annata. Piace anche in Turchia, in Spagna ed in Portogallo.

ANTONINO GALLO

Bruno Tedino lo vuole al Teramo e probabilmente è lì che finirà il giovane terzino sinistro viste le altissime probabilità di giocare. Tedino ha avuto a che fare con Gallo nella sua esperienza al Palermo.

Se dovesse saltare questa ipotesi, ci sono Cavese e Triestina e Modena sul calciatore.

RADOSLAV TSONEV

radoslav tsonevIl calciatore ha da poco cambiato procuratore. Il suo dovrebbe essere un mercato più movimentato rispetto allo zero assoluto estivo. Come sempre ha tantissimi estimatori in Serie C ma il centrocampista preferirebbe misurarsi in Serie B.

Ad ogni modo dovrebbe partire e attualmente su di lui è molto forte il SudTirol.

SIMONE LO FASO

La sua situazione è quella più delicata. Sia per il ruolo che per il carattere del calciatore. Bisognerebbe individuare una sistemazione tranquilla nella quale sarebbe libero di esprimersi senza pressioni. Anche per lui si cercano soluzioni cadette o di alta Serie C.

RICCARDO FIAMOZZI

Non ha bisogno di presentazioni, né di sponsorizzazioni. Le capacità dell’esterno destro sono note a tutti, specialmente nel campionato cadetto. Si tratta di un altro patrimonio da non sperperare e per questo la sua cessione dovrebbe essere intelligente e non affrettata.

ANDREA LA MANTIA

E’ un calciatore che non è ufficialmente in uscita, tuttavia attorno al suo nome si fanno tante ipotesi. E’ un attaccante che in Serie B ha grande mercato ma il prezzo del cartellino è piuttosto elevato.

In estate i giallorossi hanno rifiutato circa 4 milioni di euro offerti dal Frosinone per avere il centravanti offerta rifiutata dal club giallorosso che intendeva mantenere i capisaldi della sua formazione. Ovviamente il suo palmarés si è appena arricchito delle presenze in Serie A e dei gol e pensare che la sua cessione non possa avvenire per meno di 5-6 milioni di euro non è utopia.

In Serie B il Benevento cerca un centravanti che completi il reparto offensivo giallorosso ma il Frosinone è ancora caldo sull’argomento. In questi giorni i ciociari hanno offerto 4 milioni di euro circa per Moncini ma continuano a sognare Andre La Mantia.