E’ arrivato il Natale e per il terzo anno consecutivo sulla panchina del Lecce troviamo (più stabile che mai) Fabio Liverani. Conferma meritata per il mister romano che, come sempre da quando è nel Salento, lascia parlare la classifica; difatti, dopo la doppia promozione, Liverani chiude quest’anno solare al sedicesimo posto, un punto sopra la zona retrocessione.

Quindici punti ma anche diversi rimpianti soprattutto nelle ultime partite che hanno evidenziato un Lecce svogliato e in fase calante, che si è cullato sul bottino conquistato fino ad ora tramite imprese sportive come il pari casalingo contro i campioni d’Italia della Juve. Insomma, un bilancio decisamente positivo per Liverani ma che, per molti, risulta una sorpresa. Infatti in estate l’allenatore dei giallorossi (insieme a Juric) era dato favorito come primo degli esoneri dai siti di scommesse italiani, con una misera quota 3. Per nostra fortuna i bookmakers si sono sbagliati alla grande poiché proprio i due mister “dati per spacciati” nella realtà dei fatti stanno stupendo tutti facendosi rispettare nella massima serie nonostante la fresca promozione.

A non mangiare il tanto agognato panettone sono stati invece ben 8 allenatori; in attesa dell’ufficialità dell’addio di Thiago Motta, ad aver salutato anticipatamente le rispettive squadre troviamo Giampaolo, Di Francesco, Andreazzoli, Tudor, Grosso, Ancelotti e Montella. Inoltre l’esonero era arrivato anche per Corini, che dopo un brutto inizio aveva lasciato Brescia per poi essere richiamato in seguito da Cellino dopo le 3 sonore sconfitte di Grosso. Ne deriva una partenza a dir poco turbolenta in Serie A in quanto un numero così alto di esoneri prima di Natale si era verificato solo nella stagione 2009-2010, una decade fa in pratica.

Il dato è indubbiamente sorprendente e a maggior ragione fa sorride il Lecce che è una delle poche società a non aver mai messo in discussione la posizione del proprio mister e con un Liverani formato 3.0 si augura di raggiungere ancora una volta il proprio obiettivo stagionale.