Si palesa il motivo del litigio Meluso-Pradé: il rinnovo di Venuti

Ieri l’intervista di Mauro Meluso alla stampa con la quale annunciava la rottura dei rapporti con la Fiorentina di Commisso e Pradé. “Nemmeno se la Fiorentina me lo paga”, sbottava ieri il direttore sportivo giallorosso parlando di Saponara.

E’ evidente che i rapporti si siano logorati a causa dei continui ripensamenti in casa viola. Ed in effetti, quando sembrava ormai tutto concluso tra la Fiorentina ed il Lecce per il trasferimento di Lorenzo Venuti, qualcosa è andato storto ed il calciatore non è mai arrivato nel ritiro di Santa Cristina.

Il motivo sembrava chiaro. Noi tutti ci chiedevamo come mai un calciatore in procinto di lasciare Firenze fosse immancabilmente impiegato nelle gare amichevoli con il forte rischio di infortunio e le alte probabilità che una roba del genere facesse saltare il trasferimento. Lorenzo Venuti è piaciuto a Vincenzo Montella che ha proposto al direttore Pradé di trattenerlo e metterlo in competizione con Lirola per il ruolo di terzino destro. Alla fine il calciatore non solo resterà in Toscana ma è stato chiamato in sede per il rinnovo del contratto che oggi è in scadenza a Giugno 2021.