Lecce-Brescia: 19 precedenti nel Salento. Bilancio positivo per i giallorossi

Questa sera andrà in scena il 20° incontro, in partite di campionato nel Salento, tra Lecce e Brescia, un match che manca da nove anni. Nei 19 precedenti (6 in Serie A e 13 in Serie B) il bilancio è di dieci vittorie giallorosse, quattro pareggi e cinque vittorie per le rondinelle.

La prima sfida tra le due formazioni andò in scena nel giorno della befana del 1949 al vecchio campo “Carlo Pranzo”. Quel giorno il Lecce allenato dal livornese Mario Magnozzi (ex giocatore della Nazionale) scese in campo con Eberle, Ciccone, Realini, Gavazzi, Compiani, Achilli, Cardinali, Mosca, Silvestri, Stabellini, Celani. La squadra salentina passò per due volte in vantaggio (Cardinali e Mosca) e per due volte venne rimontato (Rosso e Schiavi). Al minuto 82 l’episodio che decise la partita: Bertoni, scattato in posizione regolare, trafisse il portiere Eberle in disperata uscita. Al pubblico sembrò fuorigioco tanto che ci fu un’invasione solitaria di campo da parte di uno spettatore e un lungo assedio all’arbitro, rinchiuso negli spogliatoi, a fine partita. Il giudice sportivo assegnò la vittoria “a tavolino” al Brescia per 2-0 e squalificò il campo per due giornate (poi ridotte a una).

Ventisette anni dopo Lecce e Brescia si incrociarono nuovamente, questa volta allo stadio di “Via del Mare”. I giallorossi guidati dal compianto Mimino Renna, reduci dalla conquista della coppa Italo-inglese semipro di quattro giorni prima, conquistarono una preziosa vittoria (la prima di quel campionato) grazie alle reti di Fortunato Loddi e Carlo Sartori nonostante la partita si giocò su di un terreno reso pesante e scivoloso dall’abbondante pioggia caduta prima dell’inizio della gara. Allenatore di quel Brescia era il famoso ex calciatore Antonio Valentin Angelillo e in campo quel giorni vi erano alcuni giovani di belle speranze come Evaristo Beccalossi e “Spillo” Altobelli.

Tra le tante vittorie giallorosse c’è sicuramente da ricordare quella del 2 novembre 1997 nella prima sfida in Serie A tra le due squadre. La squadra giallorossa guidata da Cesare Prandelli vinse per 2-0 grazie alle reti del debuttante italo-inglese Danny Dichio (unica realizzazione in appena quattro presenze) e Stefano Casale.

L’ultimo confronto risale alla stagione 2010/11, precisamente il 24 ottobre, e la partita si concluse per 2-1. Si portò per primo in vantaggio il Brescia con Andrea Caracciolo, vera e propria “bestia nera” del Lecce (realizzò altre quattro reti al “Via del Mare”, tre nella stagione 2003/04 e una nella stagione successiva). Rimonta giallorossa grazie alle reti della coppia d’attacco Ofere-Di Michele.

Lecce-Brescia è sicuramente una partita particolare per l’ex giallorosso Valery Bojinov: nella partita del 27 gennaio 2002 all’età di 15 anni, 11 mesi e 12 giorni fu il più giovane esordiente in Serie A del Lecce e in quella partita sfiorò anche il gol mentre due anni e mezzo più tardi (il 18 settembre 2004) siglò una splendida doppietta nel 4-1 finale.

Iweblab