header logo

Il Governo mette nel mirino la situazione economica del calcio e delle società con i conti in rosso. Come sottolinea Calcio e Finanza, se da una parte si sta portando avanti una riforma in merito alle plusvalenze per evitare ulteriori casi Juventus, dall’altra, prima del campionato 2023/24, verrà fatta una approfondita analisi dei conti dei club per verificarne la salute economica

Come riporta l’edizione odierna di MF-Milano e Finanza, la questione della salute dei club non riguarda solamente la Serie A, ma coinvolge anche le leghe minori, dove molto spesso si verificano situazioni di fallimenti a campionati inoltrati che inevitabilmente alterano la competizione. Il Governo interverrà per prevenire situazioni simili in futuro, attraverso un nuovo decreto sulla Pubblica amministrazione atteso nella giornata di oggi in Consiglio dei ministri. Verrà previsto, inoltre, che la classifica non potrà più cambiare a campionato in corso per effetto delle sentenze della giustizia sportiva.

Entro 15 giorni dall’entrata in vigore del decreto, si legge in una bozza, le società sportive professionistiche saranno sottoposte a «tempestivi ed esaustivi controlli» per verificarne l’equilibrio economico e finanziario. Su richiesta del ministro per lo Sport, Andrea Abodi, il decreto riguarderà tutti gli sport per una totale riforma del movimento sportivo italiano.

Il secondo tassello della strategia coinvolgerebbe il trattamento fiscale delle plusvalenze. Secondo quanto si legge nella bozza, queste concorreranno a formare il reddito per l’intero ammontare nell’esercizio in cui sono state realizzate se il giocatore, in questo caso, è stato tenuto per due anni e non più per uno.

Al momento la riforma delineata da Abodi si fermerà a questo decreto, visto che si vuole evitare di presentarne altri che dovrebbero essere convertiti in 60 giorni, e quindi andare in scadenza a cavallo di ferragosto, quando i lavori politici vengono messi in pausa e i campionati stanno per iniziare.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"