header logo

La Scuderia Motorsport Scorrano continua a dimostrare il proprio valore nelle competizioni motoristiche nazionali, ottenendo risultati notevoli in due eventi chiave del calendario agonistico.

Alla 27ª edizione della cronoscalata “Lago Montefascone” a Viterbo, tenutasi il 30 giugno e valida per il Campionato Italiano Velocità in Salita per Autostoriche, il pilota Michele Martinelli di Specchia (Le) ha conquistato il 2° posto di classe TC 1150 - 3° raggruppamento. Alla guida della sua A112 Abarth gruppo 2, Martinelli ha chiuso le due giornate di gara con un'eccellente performance, continuando la sua corsa per primeggiare nella classifica assoluta del campionato.

Nel frattempo, in provincia di Avellino, si è svolto lo “Slalom della Laura”, una prova valida per la Coppa Italia. I piloti della Scuderia Motorsport Scorrano, tutti campani e supportati dal team Figliolia Motors, hanno ottenuto risultati di rilievo. Il giovane Rocco Figliolia, di 18 anni e originario di Fisciano (Salerno), ha mostrato grande velocità nella manche di ricognizione con la sua Peugeot 106 Rally N1400. Tuttavia, un incidente nella prima manche, in cui ha colpito un masso danneggiando il posteriore della vettura, lo ha limitato al 4° posto di classe.

Pietro Pazzanese di Roccadaspide (Salerno), su Renault Clio Williams N2000, ha anch’egli ottenuto un 4° posto di classe. Il vero trionfo è arrivato con Licio Garofalo di Baronissi (Salerno), che, a bordo della sua Peugeot 106 XSI A1400, ha conquistato il primo posto di classe.

Guardando al futuro, i giovani piloti della scuderia, Mattia Brogna di 10 anni e Andrea D'Amico di 15 anni, si preparano a competere nella 5ª Prova della Coppa Italia Zona 7 Kart a Taranto il prossimo weekend. La Scuderia Motorsport Scorrano continua così a formare e sostenere talenti emergenti, confermandosi una realtà di spicco nel panorama delle corse automobilistiche italiane.

La storia di Christian Fruecht: da Neuer al clarinetto, dal Bayern al dramma dell'infortunio
Maglie, la passione per le armi lo tradisce. In casa aveva un arsenale. Medico ai domiciliari

💬 Commenti