header logo

A “1 Football Club” è intervenuto Sergej Aleinikov, allenatore ed ex calciatore del Lecce, come riportato da calcionapoli24.it:

Aleinikov sul Lecce

“Il Lecce, usualmente, soffre le squadre di spessore, anche se è già il secondo anno che i salentini fanno bene. Per il Napoli non sarà certo una passeggiata”.

Aleinikov sulle difficoltà del Napoli

“Ogni caso è a sé. Non vuol dire che, se sia successo con un tecnico, questo possa ripetersi. Il calcio è uno sport collettivo, e tutti i problemi si affrontano in comune. È chiaro che ci sia bisogno, tuttavia, di un leader che possa guidare la squadra anche nei momenti di difficoltà”.

Aleinikov su Krstovic

 “E’ ormai da anni che dai Paesi dell’Ex Jugoslavia escono tanti giocatori di spessore. I calciatori di queste regioni sono già preparati sin da piccoli ad una certa qualità e competitività. Sono ragazzi che non hanno paura di niente, e che si mostrano dei prospetti capaci di esprimersi, poi, nei grandi club europei”.

Aleinikov sulla Juve e l'obiettivo scudetto

“A mio avviso, la Juventus sta faticando troppo nel conquistare i punti che le servono. Una squadra che lotta per il titolo non può faticare così tanto contro squadre le quali, sulla carta, dovrebbero essere di gran lunga inferiori ai bianconeri. Chiaramente, la Juve resta tra le squadre in lizza per il titolo, ma non certo capace di dominare il campionato”.

Aleinikov sulle differenze tra Lecce e Napoli

“La differenza è molto semplice e risiede nei giocatori. Se da una parte c’è un calciatore di prima fascia e dall’altro di una categoria inferiore, è chiaro che prevalga la squadra che può contare su maggiore qualità. Ciò detto, una partita vive sempre di momenti e fasi di difficile previsione. Mi piacerebbe assistere ad una partita in cui entrambe le tifoserie restino contente della prestazione, ma non del risultato. Non prevedo un pareggio”.

Lecce-Sassuolo, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"