header logo

Se dovessimo stilare una classifica per citare i nomi dei migliori portieri di tutti i tempi credo che, in pochissimi, non farebbero il suo. Ha difeso come pochi la porta, “travestendosi” da supereroe in tantissime occasioni per salvarla dagli avversari, attraverso interventi e parate ai limiti del “normale”. Ci ha fatto gioire ed esultare, stretti in un unico abbraccio, quel magico 9 Luglio del 2006 e l’immagine del suo miracoloso salvataggio su Zidane, in finale, è ancora fortemente impressa nella nostra mente.

Ma anche le storie più belle, prima o poi, hanno una fine e dopo quasi trent’anni e oltre 1000 partite in carriera Gianluigi Buffon, a 45 anni, decide di smettere con il calcio giocato.

Nel suo glorioso passato, il portiere di Massa Carrara, ha incrociato i giallorossi per ben 19 volte, 17 delle quali in Serie A e 2 in Serie B con le maglie di Juventus e Parma vincendo in ben 10 occasioni, pareggiando 6 volte e perdendo in 3 circostanze.

L’ultima volta di Buffon contro i salentini risale al 7 Novembre 2021, in Serie B, con la maglia del Parma. I giallorossi, allenati da Baroni, si imposero con un perentorio 4-0 disputando una delle migliori partite del campionato, vinto con 71 punti davanti alla Cremonese seconda, e andando a segno grazie a una tripletta di Coda e a un meraviglioso gol di Strefezza. Quella partita, inoltre, porta con sé un record negativo per “Gigione” che prima di allora non aveva mai incassato 4 gol in un solo tempo.

Era già successo, però, che Buffon prendesse 4 gol contro il Lecce, nella stagione 2003/2004 quando al Delle Alpi la squadra salentina, allenata da Delio Rossi, vinse con un rocambolesco 3-4. Protagonista di quell’incontro fu Konan autore di una sensazionale doppietta, ancora oggi, piacevolmente ricordata dai tifosi giallorossi.

Nella stagione 2010/2011, il Via del Mare si conferma campo ostico e insidioso per Buffon e la Juventus. Al 12’ del primo tempo il portiere è protagonista di un fallo che gli costerà il cartellino rosso, lasciando in inferiorità numerica i suoi compagni che perderanno l’incontro 2-0 grazie ai gol di Mesbah e Bertolacci.

L’anno successivo, invece, sarà ricordato per il clamoroso scivolone difensivo che regalerà ancora a Bertolacci il pallone dell’1-1 nella prima partita del Lecce all’Allianz Stadium (quell’anno chiamato Juventus Stadium).

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"