SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
LA CRONACA

La rivincita di Olivieri, la partita sbagliata dei giallorossi: il pari di Perugia

Scritto da Andrea Sperti  | 

Perugia e Lecce si affrontano per la nona giornata di ritorno. Il Lecce scende in campo con il 4231. In porta c’è Gabriel; in difesa Calabresi, Lucioni, Tuia e Barreca; a centrocampo Blin e Hjulmand; sulla trequarti Ragusa, Rodriguez, Listkowski; in avanti Coda.

La partita inizia con un ritmo molto alto. Coda ha un’occasione per calciare a rete ma non riesce a trovare lo spazio per concludere. 

La sfida è parecchio nervosa ed i giallorossi non riescono ad impostare una trama di gioco fluida. 

Il Perugia si affida a De Luca, punta centrale che con il fisico sa conquistarsi diverse punizioni. 

Al minuto 43 Kouan si fa espellere per doppia ammonzione: il centrocampista biancorosso commette una grossa ingenuità. 

Nella ripresa i padroni di casa sostituiscono due uomini per sistemare la difesa dopo l’espulsione. 

Olivieri dopo 10 minuti spreca una grande occasione, mentre sul capovolgimento di fronte Chicizola compie un autentico miracolo su Rodriguez.

Al 60esimo minuto Majer ed Helgason prendono il posto di Listkowski e Blin. Dopo un minuto Bleve entra al posto di Gabriel: il portiere brasiliano chiede il cambio a causa di un problema muscolare. 

5 minuti più tardi il Perugia ha l’occasione per sbloccare la partita ma De Luca non riesce a trovare la zampata vincente.

Al minuto 66’ Olivieri trova la rete del vantaggio con Olivieri, abile nel superare Bleve e battere a rete. 

Gallo ed Asencio subentrano al posto di Ragusa e Barreca a 5 minuti dalla fine. 

Al minuto 89 Massimo Coda pareggia il conto trasformando un calcio di rigore in modo impeccabile. Ad un minuto dalla fine Hjiulmand ha sui piedi il pallone del vantaggio ma calcia sul portiere.


💬 Commenti