header logo

Risveglio col sorriso in casa Lecce e sarà così nei prossimi 14 giorni. I giallorossi torneranno in campo tra due settimane, in virtù della pausa nazionali, e fino a quel momento saranno quarti in classifica a 7 punti in 3 partite. Numeri che premiano la proposta di gioco di D'Aversa e dei suoi ragazzi.

Una squadra propositiva, che arriva spesso alla porta e, non a caso, ha segnato 6 gol in 3 partite. Numeri importanti per una formazione in lotta per la salvezza, con diverse novità. Talmente tante che Strefezza, capocannoniere dello scorso campionato, è partito dalla panchina, per poi subentrare e mettere l'ultima parola sulla partita.

Il presidente Saverio Sticchi Damiani ha apprezzato il calore del pubblico, l'approccio dei suoi ragazzi e la mano di D'Aversa. Ne ha parlato ai microfoni del Nuovo Quotidiano di Puglia.

Sulla partita e sul momento

“È bellissimo che i tifosi sognino. Al Via del Mare si è creata un’atmosfera stupenda, con una squadra che in casa vuole vincere ad ogni costo, anche contro avversari molto attrezzati, grazie alla mentalità che è riuscito già a trasmettere mister D’Aversa ai giocatori. 

Anche la Salernitana ha giocato con una formazione molto attrezzata, che ha fatto una prestazione importante. Se i tifosi sognano, come è bello che sia, noi pensiamo a mettere al sicuro punti salvezza, che quest’anno penso che potrà arrivare con punteggi decisamente alti, visto il valore delle squadre”.

Sui calciatori e sulla sosta

“Mi piace citare l’esempio di Strefezza, il capitano che entra a gara in corsa gioca con l’animo, siglando il gol del due a zero. Tutti bravissimi. Sono contento che ci sia questa pausa del campionato, perché D’Aversa, che ha trasmesso la sua visione di gioco, possa lavorare oltre che sulla tattica, anche sulla condizione".

 

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"