header logo

Antonio Conte poco fa ha rilasciato la prima intervista da allenatore del Napoli. Il tecnico pugliese ha parlato, mandando un messaggio ai suoi nuovi tifosi

L'entusiasmo dopo il suo arrivo 

 Due giorni fa è arrivata l'ufficialità del suo arrivo al Napoli e nel comunicato sono state inserite anche le primissime dichiarazioni del tecnico salentino, che invece oggi è stato protagonista di un'intervista concessa ai canali ufficiali dal club: 

Se mi dicono Napoli mi vengono in mente tante cose. Una delle città più belle al mondo. Il popolo napoletano è un popolo di passione. So che sarà una bellissima esperienza, calcistica e di vita, e ho grande entusiasmo di viverla. Avendo l'opportunità di fare questo mestiere, vivere un'esperienza al Napoli è unica e chi ha il privilegio di farlo deve farlo".

Antonio Conte

La prima sfida giocata al Diego Armando Maradona 

Lo Stadio Maradona mi evoca un bellissimo ricordo: Napoli-Lecce, quando ebbi il privilegio di marcare Maradona. Abbiamo perso 3-2 alla fine, ma il ricordo più grande è quello del mio primo gol in Serie A, nella partita in cui marcavo Maradona. Per me fu una grandissima soddisfazione. 

Il messaggio ai tifosi azzurri 

Ai tifosi c'è da dire una sola cosa, ma non solo ai tifosi, a tutto l'ambiente napoletano: amma faticà!

Il tecnico non vede l'ora di iniziare e la piazza non vede l'ora di vederlo all'opera. Di sicuro tutti sono curiosi di capire come gestirà il suo carattere con il presidente Aurelio De Laurentiis, un patron che è molto vicino a tutte le dinamiche della squadra, anche quelle di campo. Conte è carico per la nuova avventura ed ha già ben chiari obiettivi e problemi del club azzurro.

Di sicuro all'uscita del calendario darà anche un occhio a quando sfiderà il Lecce. Per lui quella contro i giallorossi non sarà mai una gara come le altre e soprattutto quella che si disputerà nel Salento rappresenterà una sfida parecchio particolare. 

Conte, senti Pasculli: l'aneddoto sul neo-allenatore del Napoli
Il futuro di Vulturar si decide in due settimane