header logo

Leader carismatico, grintoso e caparbio. E'partito dal basso, si è fatto da solo per competere a grandi livelli e domenica, al Via del Mare, sarà nuovamente al centro della difesa giallorossa per combattere assieme a propri compagni contro un avversario che, certamente, non ha bisogno di grosse presentazioni per comprendere il suo enorme potenziale. Federico Baschirotto ci ha messo veramente poco per conquistare il cuore dei suoi tifosi: protagonista della scorsa salvezza, continua a lavorare sodo per raggiungere nuovi, prestigiosi obiettivi con il club di via Colonnello Costadura.

Chi farà coppia assieme a lui contro i nerazzurri?

Baschirotto Inter
Federico Baschirotto

Salvo imprevisti dell'ultimo momento, Baschirotto sarà dell'undici titolare in vista del prossimo turno di campionato che si giocherà contro l'Inter di Simone Inzaghi. Non potremo dire lo stesso del suo compagno di reparto Marin Pongracic che, a seguito del rosso rimediato nell'ultima sfida contro il Torino, sarà costretto a saltare la partita del Via del Mare. Per D'Aversa, dunque, le scelte ricadranno inevitabilmente su due interpreti: Touba oppure Blin il quale, sebbene di ruolo naturale sia un centrocampista, lo abbiamo già visto in diverse occasioni ricoprire la posizione di centrale nel pacchetto arretrato senza grossi tipi di difficoltà e incertezze. Il tecnico abruzzese ha ancora diverso tempo a propria disposizione per fare le giuste valutazioni e schierare in campo l'uomo migliore ma, sicuramente, potrà fare affidamento su valide alternative che non faranno rimpiangere l'assenza del compagno di nazionalità croata e che, assieme a Baschirotto, speriamo possano riuscire a sopperire i continui attacchi dei giocatori avversari.

La stagione di Baschirotto 

Fino ad ora Baschirotto è sceso in campo ben 24 volte, risultando tra i giocatori maggiormente impiegati dal proprio allenatore con una media pari a 89 minuti a partita. Sicuramente, rispetto allo scorso anno, quello che gli sta mancando è il gol. Infatti, nell'edizione passata, aveva già messo a referto tre marcature (concludendo la stagione con quel numero di reti) mentre in quella in corso non è ancora riuscito a gonfiare la rete, andandovi solo vicino. Probabilmente, una giustificazione a tale statistica può essere data dal fatto che in questa stagione, i giallorossi sono meno incisivi e pericolosi sulle palle inattive, considerando che lo scorso anno proprio in quelle trame di gioco Federico è riuscito ad andare a segno, sfruttando la propria fisicità e abilità di posizionamento, all'interno dell'area di rigore, per anticipare i difensori avversari e colpire il pallone verso la porta. Nonostante questo, Federico continua a essere un punto di riferimento per l'intero spogliatoio, cercando di dare il massimo partita dopo partita grazie al suo spirito di sacrificio e alla sua tenacia che lo aiutano a rimanere sempre sul pezzo per correggere e migliorare i suoi punti deboli. In un momento così delicato della stagione, dove i risultati iniziano ad avere un peso specifico maggiore, la sua presenza sarà di giovamento per trascinare la squadra verso i propri obiettivi a partire da domenica, nonostante l'avversario, nonostante le difficoltà della sfida, nonostante tutto. Baschirotto è pronto a guidare i suoi compagni per continuare a essere sempre più leader e simbolo dell'intero ambiente giallorosso.

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Champions League: può essere l'anno dell'Inter?