header logo

Il Lecce pareggia in casa del Monza dopo una gara rocambolesca, sicuramente influenzata da un discutibile cartellino rosso rifilato a Federico Baschirotto. Ne ha parlato il presidente Sticchi Damiani ai microfoni di Telerama:

Sulla partita

“È un risultato importante, un punto importante su un campo difficilissimo; il Monza in casa è un avversario veramente difficile da affrontare, nelle precedenti gare aveva fatto prestazioni importanti: questo è un punto che vale tanto, vedendo le tante difficoltà di questa gara”.

Sull'espulsione di Baschirotto

“L’espulsione di Baschirotto è un errore perché il giocatore va sulla palla, poi nella dinamica dell’azione colpisce Colombo il quale peraltro allunga anche la gamba. Non è che Baschirotto va a colpire senza palla un avversario a gamba tesa, è una dinamica in cui non c’è il rosso, si tratta proprio di un'interpretazione sbagliata. 

Quando un arbitro commette errori evidenti, per fortuna da qualche anno c’è il VAR che serve per correggere; oggi, però, il VAR ha chiamato l’arbitro che ha deciso di perseverare nella sua valutazione. Proprio questa dinamica lascia perplessi, il fatto che l’arbitro non abbia voluto rivedere la sua interpretazione non è bello”

Sull'avvio di stagione

“È un risultato che premia particolarmente per il coraggio. La squadra ha iniziato molto bene la gara, poi è uscita un po’ di stanchezza dei tanti nazionali che hanno viaggiato molto; dare i calciatori alle nazionali è un motivo di prestigio ma poi c’è da pagare un piccolo prezzo. Questo avvio storico è bellissimo, sapendo però che il campionato è terribilmente difficile, visto che le piccole come il Lecce continuano a fare risultato ovunque. Ahimé, la mia sensazione è che questo campionato abbia una quota salvezza più alta, quindi piedi per terra e cerchiamo di fare quanti più punti possibile”.

Olympiakos-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"