SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
LA CRONACA

Il Lecce Primavera sprofonda al Via del Mare: la SPAL vince 1-5

Scritto da Filippo Verri  | 

Lecce e SPAL si affrontano nella nona giornata di andata di campionato Primavera Tim Vision allo stadio Via del Mare davanti ad un centinaio di tifosi.

Gli uomini di mister Grieco in campo col 4-2-3-1: a difendere i pali Borbei, quartetto difensivo composto da Lemmens, Torok, Hasic e Nizet, in mediana Gonzalez-Vulturar e Salomaa-Milli-Mommo ad agire dietro Burnete.

I giallorossi partono fortissimo e dopo un minuto trovano subito il vantaggio con Mommo che insacca sfruttando una pennellata di Salomaa; da una fascia all’altra: l’asse finlandese colpisce.

Attorno al decimo i padroni di casa sfiorano il raddoppio: corner teso sul primo palo di Vulturar, la palla contesa in area arriva sui piedi di Gonzalez che sfiora il palo.

Al tredicesimo la SPAL ha la prima occasione della partita e non perdona con il 2003 De Milato che, con un mancino a giro dai 25 metri, perfeziona il contropiede degli ospiti.

Nervi tesi al trentesimo dopo uno scontro di tra Burnete e Saiani; ad avere la peggio è il biancoceleste ed i suoi compagni di squadra cercano di fargli giustizia alzando la voce.

Il Lecce perde la testa e va sotto poco dopo con la rete di Campagna, pronto al tap-in in seguito all’incursione sulla fascia di Saiani. 

Subito dopo, è già 1-3: fallo di Borbei piuttosto dubbio, rigore per la SPAL e realizzazione di Pinotti.

Squadre a riposo: i salentini appaiono sbilanciati ed eccessivamente influenzabili psicologicamente.

L’inerzia del match sembra segnata ed il secondo parziale riparte come il primo, con il Lecce poco lucido e scoperto dietro, facile preda per D’Andrea che insacca la quarta rete.

KO tecnico per gli uomini di mister Grieco che tre minuti dopo prendono anche il quinto, ancora su ripartenza, da Pinotti che realizza la sua doppietta personale dopo una respinta di Borbei.

La partita di fatto termina al 60esimo: il Lecce non riesce a rendersi pericoloso in avanti e la SPAL non infierisce. Termina 1-5.