header logo

L’inizio di questo nuovo campionato è stato, per i giallorossi, a dir poco esaltante. Mai era successo di ottenere così tanti punti, nelle prime tre giornate, da quando si gioca la Serie A. Tutto ciò, è motivo di grande orgoglio e soddisfazione e avere la fortuna e il pregio che questo percorso stia generando così tanto seguito e sostegno da parte della propria gente, rende il tutto ancor più affascinante e stimolante.

Anche domenica sera il “Via del Mare” ha risposto presente. Ognuno, a modo suo, ha spinto la propria squadra al successo, sostenendola fino all’ultimo minuto ed esplodendo di gioia al triplice fischio.

Si respira tanto entusiasmo (come giusto che sia) in questo periodo ma non bisogna fantasticare troppo con la mente, cercando di rimanere quanto più possibile con i piedi per terra. Ѐ solo l’inizio di un percorso ancora lungo, che sarà caratterizzato inevitabilmente da momenti negativi e ostacoli da dover affrontare e superare. Il passato insegna ma per Lecce poco cambia, perché quello che ha sempre caratterizzato questa squadra e questo territorio, è avere la consapevolezza di poter contare sempre sui propri tifosi. Qualsiasi periodo, di vittorie o di sconfitte, loro sono sempre lì a supportare i propri beniamini. Sono loro che danno, ogni volta, la giusta spinta e la giusta carica ai giocatori per affrontare la partita, al fine di onorare nel migliore dei modi la maglia per la quale si suda e lavora, ogni giorno, per raggiungere gli obiettivi.

L’inizio di questo campionato, ne è la conferma di come il “Via del Mare” sia un vero e proprio fortino: due vittorie in due partite, un solo gol subito e il tutto esaurito in ogni incontro. L’obiettivo sarà quello di continuare a renderlo sempre più ostico e insidioso da poterlo espugnare, certo non sarà facile ma i tifosi giallorossi sapranno come fare per continuare a regalare emozioni sugli spalti, sostenendo la squadra e guidandola verso il successo.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"