GUARDA L'ULTIMA PUNTATA

Lecce-Salernitana, le pagelle dei giallorossi offerte da Margot

Scritto da Pierpaolo Verri  | 

GABRIEL 6,5

Nessun intervento, ma infonde tanta sicurezza al reparto.

MAGGIO 7,5

Sensazionale, non ci sono altre parole per descrivere la sua prestazione. Legge meglio di chiunque altro i momenti della partita, sa quando affondare e quando mantenere la posizione. Affonda come una lama nel burro la difesa ospite e sigla il gol del 2-0.

LUCIONI 7

Ringhia su Djuric e Tutino, annullandoli sul fronte d'attacco. Dalle sue parti non si passa.

MECCARIELLO 7

Giganteggia sugli avversari, quando il gioco si fa duro lui risponde presente. Blinda la difesa e si fa rimbalzare addosso Tutino e co.

>>> DERMAKU s.v.

GALLO 7

Che piglio! Un pungolo costante sull'out di sinistra, costringe Kupisz a giocare basso e dà sempre ampiezza alla squadra. Padrone della fascia.

MAJER 6,5

Sembra essere tornato quel Majer che un anno fa faceva la differenza anche in Serie A. Puntuale e attento in mezzo al campo, in entrambe le fasi. Fondamentale la sua quantità.

TACHTSIDIS 7

Non approccia bene, asfissiato dallo schermo di Djuric e Tutino, poi però prende le redini del centrocampo e inizia a macinare gioco. Pregevole l'assist per l'1-0 di Pettinari.

>>> HJULMAND 6,5

Talmente forte che fa cose difficili dando l'impressione di non fare neanche troppa fatica. Aiuta la squadra a legittimare il vantaggio.

BJORKENGREN 7

Un motorino, è praticamente ovunque. Si fa sempre vedere, si smarca per ricevere il pallone e non sbaglia nulla in fase di copertura. Aggiunge al centrocampo una gran bella dose d'agonismo.

>>> PAGANINI s.v.

HENDERSON 6

Non una gran partita, qualche appoggio sbagliato e poco incisivo negli ultimi metri. Da premiare però la corsa e lo spirito di sacrificio che mette in entrambe le fasi e che, probabilmente, gli fanno perdere un po' di lucidità nell'ultimo passaggio.

PETTINARI 7,5

All'inizio soffre un po' la fisicità degli avversari che lo costringono a giocare spalle alla porta, quando prende le misure, però, inizia a fare il bello e cattivo tempo sul fronte d'attacco. Meravigliosi il dribbling e il tiro con cui sigla l'1-0.

>>> RODRIGUEZ 6,5

Il primo pallone che tocca nel match lo trasforma nell'assist per il raddoppio di Maggio. Dà una mano sul finale di gara.

CODA 6

Gli manca il colpo da killer d'area di rigore, ma la sua sola presenza negli ultimi metri è sufficiente per mettere in apprensione la retroguardia granata. Ha il merito di procurare l'espulsione di Bogdan.

>>> YALCIN 6

Ha voglia di fare e si vede, va anche vicino al gol con una bella giocata personale nei minuti finali del match.

CORINI 8

La partita perfetta, preparata benissimo ed eseguita ancor meglio. Nel primo tempo la squadra schiaccia la Salernitana (trincerata negli ultimi metri come prevedibile), muove palla con pazienza e trova il vantaggio con una bella giocata di Tachtsidis e Pettinari. Nella ripresa i giallorossi reggono l'urto sulla reazione ospite e al momento opportuno affondano il colpo per il raddoppio. Una partita autoritaria, sviluppata di una squadra che adesso può sognare per davvero.


💬 Commenti