header logo

Il primo gruppo dei giocatori del Lecce impegnati nella prossima stagione si riunirà domani in sede per iniziare le visite mediche in vista del nuovo campionato, mentre il secondo arriverà tre giorni dopo, con qualche nazionale che raggiungerà l’intero gruppo più tardi per riposare e ricaricarsi per qualche altro giorno. Il 14 luglio tutti saranno in Austria per iniziare il ritiro

Intanto, però, questa mattina vogliamo provare ad immaginare quali giocatori, tra quelli che potrebbero fare le valigie, potrebbero sorprendere il tecnico Gotti nel ritiro austriaco ed alla fine restare in giallorosso.

Federico Brancolini

In porta

In porta la scelta sul terzo portiere, alle spalle di Falcone e Fruchtl, sembra ricadere su Samooja, giovane portiere finlandese di belle speranze. Diverso, invece, il discorso per quanto riguarda Viola, Borbei e Brancolini. Tutti e 3, infatti, potrebbero lasciare il club giallorosso, con cessioni o in prestito o a titolo definitivo.

Addo e Pascalau

In difesa

In difesa le due possibili sorprese potrebbero essere Addo e Venuti. A dire il vero, la presenza del primo nel gruppo uno è stata già di per sé sorprendente, ma ora il difensore classe 2005 ha l’intenzione di giocarsi al meglio questa opportunità e magari stupire mister Gotti. 

L’ex Fiorentina, dal canto suo, è stato inserito nel gruppo due, ma con un buon ritiro ed un ritrovato entusiasmo potrebbe garantire esperienza e gamba sulla fascia destra, rinnovando il ballottaggio dello scorso anno con Gendrey.

McJannet

A centrocampo 

Il nome nuovo, ed un pò a sorpresa, per questo ritiro è quello di Ed McJannet. Il centrocampista irlandese è stato inserito nel gruppo uno proprio perchè Gotti vuole valutare le sue caratteristiche da vicino, decidendo poi se puntarci già a partire dalla prossima stagione. 

Anche Daniel Samek ha voglia di riscatto ma per lui pare più probabile un prestito, magari in cadetteria o all’estero, per riassaggiare il sapore del calcio dei “grandi”, già gustato due anni fa con lo Slavia Praga, club ceco con il quale il centrocampista ha pure esordito nelle coppe europee.

Pablo Rodriguez
Pablo Rodriguezv

In attacco

Davanti in tanti avranno da dimostrare qualcosa per confermare il loro posto nel Lecce della prossima stagione. Partiamo da Pablo Rodriguez e Rares Burnete, entrambi in scadenza di contratto nella prossima stagione, per passare poi da Nicola Sansone, leader dello spogliatoio inserito però nel gruppo due in vista del raduno in sede, e terminare con Voelkerling Persson, centravanti ex Roma che ha caratteristiche fisiche interessanti, soprattutto per l’idea tattica di Gotti, ma che nelle ultime due stagioni non ha brillato tra i professionisti.

14 giorni decisivi, quindi, per colpire e cambiare il proprio futuro e quello della prossima stagione giallorossa. Adesso, si inizia a fare sul serio. 

locandina open day
locandina open day
Il Lecce di Luca Gotti: la possibile formazione da sogno aspettando il mercato
Esterno d’attacco, trequartista o seconda punta: dove giocherà Santiago Pierotti?

💬 Commenti