header logo

Due anni fa il Lecce comprava Joel Voelkerling Persson a parametro zero, ma riservando una ingente percentuale sulla rivendita alla Roma. Il centravanti svedese era tra i titolari della Primavera capitolina, laureatasi vice-campione d’Italia. 

Agli ordini di Baroni non è mai sceso in campo dal primo minuto, tuttavia ha collezionato qualche gettone a gara in corso. Non abbastanza per conquistare la conferma nell’annata successiva. Fuori dal progetto dei salentini, ha giocato in prestito con diritto di riscatto nel Vitesse, in Olanda. L’opzione di acquisto, per ovvi motivi, non verrà esercitata. L’esperienza è da dimenticare sotto più punti di vista.

La stagione di Joel Voelkerling Persson

Partiamo dal rendimento del giocatore, che vanta 9 presenze in Eredivisie, di cui solo 2 dal primo minuto, e 0 gol. Tutte le apparizioni sono relative al girone di andata, dato che l’ultima risale al 21 gennaio. Nel mercato di gennaio si vociferava la possibilità di risolvere il prestito, però l’idea non si è concretizzata e l’operazione si è rivelata negativa.

Tomori Persson
Ancora polemiche sugli stranieri nella Primavera del Lecce: a farle i soliti disinformati
Helgason verrà riscattato? Il DS dell’Eintracht svela le intenzioni