Ranieri: “Mi spiace per Liverani. Lo stimo e fa giocare bene le squadre”

Il tecnico della Sampdoria Claudio Ranieri ha parlato in conferenza stampa dopo il successo del Via del Mare contro il Lecce: “Non possono essere belle queste partite. Avevo chiesto ai miei di stare stretti e compatti per poi ripartire perché li avremmo trovati aperti. Sono partite difficili, la Samp non è abituata a giocarle visto il percorso degli ultimi anni. La mia apprensione è proprio questa, portare l’attenzione ai massimi livelli per una squadra abituata a giocare a metà classifica. Per questo sono felice, i ragazzi hanno saputo soffrire, far gol, subirlo e poi tornare avanti. Mi spiace per Liverani, è un allenatore che stimo e che fa giocare bene le squadre“.

I 3 punti possono bastare per dare slancio alla Samp?

Una rondine non fa primavera. Ora arriva la SPAL, giocano bene e stavano vincendo 2-0 col Milan: ci sarà da soffrire e lo sappiamo, ogni gara sarà difficilissima. Mi piacerebbe dire che è la gara della svolta, ma la mia concentrazione è già sulla SPAL, una squadra che ha cambiato modo di giocare e ha segnato 2 gol al Milan. Mi auguro sia la gara della svolta, ma io non ho mai potuto rimproverare nulla ai ragazzi“.

Quanto manca Quagliarella alla Samp?

Manca tanto perché è un giocatore esperto e in queste partite servono calciatori del genere. Ha fatto la seconda ecografia, me lo hanno dato al 98%. Si sta allenando, è vicino al rientro e domenica credo di averlo almeno in panchina“.