Liverani: “Siamo vivi. Vogliamo rimanere a distanza minima da rivali”

Il tecnico del Lecce Fabio Liverani ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo la sconfitta per 4-2 contro il Sassuolo.

Ecco le sue dichiarazioni: “Purtroppo è un momento difficile per i ragazzi. I gol sono causati da ingenuità e sfortuna soprattutto il 3-2, in contropiede dopo una carambola. Da possibile gol nostro lo subiamo sul 2 pari; nel complesso mi dispiace per i ragazzi che hanno fatto una buona gara contro una delle migliori squadre. Siamo vivi, vogliamo rimanere ad una distanza minima dalle rivali e recuperare qualche giocatore. E’ necessario fare anche qualche ingenuità in meno.
La salvezza è possibile anche se le difficoltà sono più del previsto. La squadra è viva e fino all’ultimo secondo daremo battaglia a tutti.
Riguardo il rigore, Mancosu stava già entrando, Babacar stava andando a tirare ma Marco è il nostro rigorista ed era giusto così.
Oggi abbiamo concesso troppo per generosità; ad esempio Calderoni a dieci minuti dalla fine sul pari è andato in sovrapposizione, poi a quel punto recuperare è difficile.
La serenità della squadra rimane la stessa, dobbiamo vincere 3/4 partite e abbiamo tempo per farlo.
Facciamo troppi errori individuali. Abbiamo costruito una squadra pensando di poter fare di più in avanti, ma soprattutto il lockdown ci ha messi in difficoltà“.