Anche se in piena emergenza, Carlo Salvemini e la sua giunta stanno lavorando alacremente per portare a compimento alcuni dei progetti che riguardano la sostenibilità in tema di trasporto pubblico.

Questo pomeriggio il primo cittadino del capoluogo salentino ha postato su Facebook quello che sarà il nuovo piano dei trasporti operativo dal 2021: “Tassello fondamentale – spiega nel suo intervento – di quel mosaico di provvedimenti ai quali stiamo lavorando per rendere Lecce una città che si muove in maniera sostenibile: a piedi, in automobile, in bicicletta, con i servizi di sharing (auto, bici e presto monopattini elettrici) e naturalmente anche in bus”.

Sul sito del comune (clicca qui) il dettaglio della nuova organizzazione: “Rispetto al passato i bus urbani leccesi percorreranno circa 900mila chilometri in più all’anno, grazie all’aumento dei servizi minimi finanziati dalla Regione Puglia, 2.417.388 Km/anno (erano 1.560.224) su una rete di linee lunga 244 chilometri (la precedente, tortuosa, rete di percorsi impegnava i bus su 327 chilometri). I mezzi in esercizio saranno 46 (36 autobus e 10 filobus) al posto dei precedenti 28. Le linee di trasporto saranno 19, i cui percorsi non subiranno variazioni (se non in termini di frequenze) tra orario invernale ed estivo”.

Una scelta che è stata fatta sulla base di studi e valutazioni effettuate da esperti del settore come lo stesso Salvemini tiene a precisare: “Le scelte effettuate sono frutto dell’analisi di dati, di valutazioni ingegneristiche, di sperimentazioni alle quali in questi anni tutta la città ha partecipato, in particolare in occasione delle festività. ringrazio tutti coloro che hanno contribuito”.