In una notte buia e tutta da dimenticare, l’unica luce che ha brillato in mezzo al campo per il Lecce di Fabio Liverani è stata quella di Filippo Falco.

Il calciatore cresciuto nel Settore Giovanile giallorosso nonostante le mille difficoltà della squadra nel cercare di costruire un’azione offensiva, è stato il calciatore che meglio ha interpretato lo spirito da combattente che chiedeva Fabio Liverani nel corso della partita persa contro il Parma di Roberto D’Aversa per 2-0.

Per noi di Pianetalecce.it il migliore in campo è stato proprio Filippo Falco perchè nel corso della partita è stato bravo nel contropiede e nel dribbling. Si è reso pericoloso grazie alla sua rapidità negli spazi brevi e alla sua agilità. Un calciatore fondamentale per Fabio Liverani che può impiegarlo in campo anche come trequartista, esterno offensivo o falso centravanti. Mancino di pura classe, è stato bravo nel proteggere il pallone per far salire la squadra e nel pressare il portatore di palla avversario. Nel corso dell’incontro, ha preferito partire dalla fascia destra del campo per accentrarsi e tirare col suo mancino preciso e potente, specialmente con conclusioni dalla distanza.

In questa stagione Filippo Falco è stato uno dei protagonisti della squadra giallorossa perchè ha collezionato ben 15 presenze condite da due gol e due assist.

L’ex calciatore del Bologna in questa prima parte di campionato è riuscito a segnare un gol ogni 577 minuti di gioco. Il totale dei minuti giocati è di 1.153.

Come sapete, ogni settimana le pagelle del Lecce sono offerte da SantaBarba Barber Club. Al termine di ogni incontro, stiliamo le nostre solite pagelle del match. Ogni mese calcoleremo la media voto e assegneremo al migliore in campo il premio Miglior Giocatore SantaBarba del Mese. Falco il nostro migliore in campo, dunque, di seguito il giudizio ed il voto della partita di ieri sera giocata al ‘Tardini‘ di Parma.

FALCO VOTO 6,5 (MiP)

Prova ad impensierire i suoi avversari con accelerate improvvise. Si danna l’anima per far rendere pericolosa la sua strada. Cuore, grinta e tecnica. Non ha mai mollato.