header logo

Un anno fa il Lecce riscattava Falcone e Colombo, per poi mettere a segno una doppia plusvalenza in seguito all’esercizio delle contro-opzioni da parte di Sampdoria e Milan. Una situazione simile potrebbe verificarsi nuovamente nei prossimi giorni.

I calciatori in prestito al Lecce

Nello scorso calciomercato invernale, il Lecce ha acquisito solo tre giocatori a titolo temporaneo. Da Almqvist a Piccoli, passando per Touba: operazioni in prestito ma strutturate in maniera diversa.

  • Prestito secco per lo svedese, approdato nel Salento dal Rostov. Nello specifico, l’affare è stato possibile in virtù di una normativa FIFA che consente ai calciatori tesserati in Russia e Ucraina di liberarsi unilateralmente dal contratto, almeno per un anno. Nessuna opzione, dunque, a favore del Lecce. Dall’1 luglio lo svedese tornerà del Rostov.
almqvist
  • Prestito con diritto di riscatto e obbligo a determinate condizioni per l’algerino. Queste ultime non si sono verificate ed il Lecce non sembra intenzionato ad esercitare l’opzione a proprio favore. Quindi, anche il difensore sembra destinato a lasciare il Salento.
Touba
  • Prestito con diritto di riscatto e contro-diritto a favore dell’Atalanta a cifre particolarmente alte per Piccoli: 12 la prima opzione, 15 la seconda. Da via Colonnello Costadura non filtra nulla, Corvino non si è voluto sbottonare in conferenza stampa, anche se viene difficile pensare ai salentini che sborsano 12 milioni di euro per un solo giocatore.

Le date del calciomercato

Stabilito per il primo luglio il via ufficiale per il calciomercato, con la chiusura prevista per il 30 agosto. La società salentina avrà tempo dal 12 fino al 14 giugno per esercitare il diritto di acquisto dei giocatori arrivati la scorsa estate in prestito con questa formula (Piccoli e Touba), mentre per i cosiddetti controriscatti (nel caso specifico, a disposizione dell’Atalanta) la finestra sarà dal 15 al 17.

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Thomassen: "Sto imparando tanto da Gotti, voglio proseguire il mio lavoro al Lecce"