header logo

Il Trofeo Ramón de Carranza è una competizione estiva che si svolge nella città di Cadice dal lontano 1955: è noto come uno dei tornei estivi più prestigiosi nel calcio spagnolo. 

Perché si chiama Trofeo Ramon de Carranza?

Nel 1955 il Cadice affrontò un'importante crisi economica ed i dirigenti della squadra escogitarono nuove strategie per ottenere fondi. Fu allora che a Don Juan Ramón Cilleruelo, presidente del club ai tempi, venne in mente di creare un torneo di calcio tra squadre rinomate sia in Spagna che all'estero. Successivamente, il signor Carranza diede il via libera all'introduzione della competizione estiva. 

Un'importante novità: i rigori

Quella che disputerà il Lecce domenica sera è storicamente una delle prime competizioni risolte attraverso i calci di rigore, in seguito ai tempi supplementari. Nel 1962, per la prima volta nella storia del calcio, una partita venne risolta attraverso cinque rigori, su proposta di un giornalista di Cadice. Una soluzione accolta dal calcio mondiale tre anni dopo.

I partecipanti al Trofeo Carranza

I partecipanti alla prima edizione del torneo furono il Siviglia e l'Atlético Clube de Portugal, mentre lo Sporting Lisbona declinò la proposta. Nel 1958 ci fu la prima partecipazione di una squadra italiana: la Roma. Hanno successivamente preso parte alla competizione diversi club della penisola, tra cui Juventus, Milan, Inter, Lazio e, infine, Sampdoria.

Il palmares

Una squadra italiana non ha mai vinto il trofeo. Quando è uscito dalla Spagna, è approdato in Brasile e Portogallo. L'Atletico Madrid lo ha vinto ben 11 volte, mentre il Cadice 9 ed il Siviglia 7. La scorsa edizione è stata vinta proprio dalla squadra allenata da Simeone.

I capocannonieri 

Il podio dei marcatori all-time è da brividi: al primo posto c'è Gento con 9 gol, al secondo Eusebio a pari merito, mentre sull'ultimo gradino c'è Di Stefano con 8.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"